L’Unione Europea ha votato, il roaming all’estero sta per finire

Gli stati membri dell’Unione Europea hanno votato per le regole sull’uso corretto delle tariffe nazionali all’estero, muovendo un ulteriore passo verso l’eliminazione dei costi di roaming in Europa.

roaming

Il nodo riguardava la possibilità, con il conseguente timore delle compagnie telefoniche, che gli utenti potessero acquistare SIM con piani d’abbonamento o tariffe particolarmente economiche disponibili in alcuni Paesi dell’Unione Europea e utilizzare il traffico in qualsiasi zona del continente.

Il vice presidente della commissione, Andrus Ansip ha comunicato su Twitter la conclusione delle votazioni, dichiarando che «gli Stati membri dell’UE hanno votato: ora possiamo adottare le misure di salvaguardia proposte per mettere la parola fine al roaming».

Le regole saranno comunicate nei prossimi giorni per diventare effettive a partire dal 15 giugno 2017.

Lo step successivo dell’Unione Europea riguarderà la definizione delle tariffe che gli operatori si addebiteranno a vicenda i quali però, nel caso dovessero subire una riduzione dei ricavi superiore al 3%, potranno continuare ad applicare le tariffe di roaming anche dopo il 15 giugno.

Via | Reuters

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
121
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: