Chiarimenti dal DevTeam circa l’aggiornamento a 2.0.1

Il DevTeam si è da poco espresso circa l’aggiornamento verso il firmware 2.0.1 rilasciato ieri notte. Ci fanno sapere di non avere nessun “grosso” problema nei confronti di questo firmware (e quindi che è facilmente sbloccabile) ma che renderanno disponibile l’aggiornamento di PwnageTool non appena avranno terminato i test.

Per le persone che non riescono ad aspettare e che vogliono subito provare le nuove cose:

  • Se avete un iPhone 3G, potete aggiornare, ma perderete le applicazioni di terze parti. E’ consigliabile non effettuare l’aggiornamento in quanto quest’ultimo update aggiorna anche il baseband, e questo potrebbe avere ripercussioni sul prossimo sblocco relativo al modello 3G, dato che stanno lavorando con il baseband relativo al firmware 2.0
  • Se avete un iPod Touch, potete aggiornare, ma perderete le applicazioni di terze parti
  • Se avete un iPhone EDGE, NON POTETE AGGIORNARE!

Appena i test su PwnageTool saranno terminati, verrà rilasciato un’aggiornamento che vi consentirà di aggiornare in maniera sicura verso la 2.0.1, mantenendo il jailbreak e permettendovi di aggiornare anche il modello 3G senza avere un’aggioramento del baseband! (“disable baseband update”). A grandi linee viene riportato quello che vi abbiamo detto ieri, ed il mio consiglio personale resta quello di non aggiornare, a meno che non abbiate un iPod Touch…

Nel video qui sotto, viene comparata la velocità del modem con entrambi i firmware (2.0 e 2.0.1) e l’effetto del nuovo baseband si vede tanto! Sopratutto in 3G. A maggior ragione vi continuo a consigliare di non aggiornare.

Il DevTeam si è da poco espresso circa l’aggiornamento verso il firmware 2.0.1 rilasciato ieri notte. Ci fanno sapere di…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: