MacBook Pro 2016: Consumer Reports non ne raccomanda l’acquisto per i problemi della batteria

Il nuovo MacBook Pro 2016 di Apple non rientra tra i dispositivi che Consumer Reports consiglia di acquistare. Il motivo? I noti problemi alla batteria, che sembra garantire poca autonomia, con dati che “variano drasticamente” da un test all’altro. Il nuovo MacBook Pro è la prima macchina di Apple che non ha ricevuto la raccomandazione di CR.

macbookpro2016

Consumer Reports dichiara che le prestazioni della batteria del laptop sono incongruenti tra un test e l’altro. Facendo un esempio, il modello da 13″ con l’innovativa Tocuh Bar, in tre sessioni, ha registrato un’autonomia di 16 ore, 12,75 ore e, incredibilmente, solo 3,75 ore nell’ultima. Ma, a differenza di quanto si possa pensare, il problema non è la Touch Bar. Il modello senza la barra OLED ha infatti registrato un’autonomia di 19,5 ore nella prima sessione e (solo) 4,5 ore nella seconda.

Solitamente, facendo un paragone con test effettuati sul altri notebook, l’oscillazione tra l’autonomia della batteria tra un test e l’altro varia di circa 5 punti percentuali. Il problem dei nuovi MacBook Pro è che tale oscillazione è decisamente più ampia. Tale problematica ha quindi portato la redazione di Consumer Reports a giudicare il nuovo MacBook Pro come un notebook “non consigliato per l’acquisto”.

Per maggiori dettagli sui metodi adottati da Consumer Reports, consultate questa pagina.

Quanti tra voi hanno acquistato il nuovo MacBook Pro di Apple? Lo consigliereste ad amici e parenti? Dite la vostra nei commenti.

Via | MacRumors

Il nuovo MacBook Pro 2016 di Apple non rientra tra i dispositivi che Consumer Reports consiglia di acquistare. Il motivo?…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
5
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: