Huawei: un 2016 da record. Fatturato in crescita e 139 milioni di smartphone venduti

Huawei Consumer Business Group (CBG) oggi pubblicato i dati attesi di performance annuale per l’anno appena trascorso. Per il 2016, infatti, si prevede un fatturato di 178 miliardi di RMB, il 42% in più rispetto ad un anno fa, ottenendo una crescita costante per il quinto anno consecutivo. Le vendite di smartphone hanno raggiunto 139 milioni di unità, con il 29% di crescita anno su anno; secondo IDC, il tasso di crescita delle vendite di smartphone a livello mondiale nel 2016 è stato solo dello 0,6%, il che significa che Huawei sta superando le performance del mercato globale.

Focus su innovazioni e i nuovi trend tecnologici

Mentre a livello globale il settore degli smartphone sta rallentando, Huawei continua ad accrescere la sua leadership di prodotto e guida i nuovi trend del settore, grazie a concreti passi avanti in aree tecnologiche essenziali. Nel 2016, Huawei CBG si è concentrato nell’apportare innovazioni significative per quanto riguarda il sistema operativo (EMUI basato su Android), la tecnologia con doppia fotocamera e l’intelligenza artificiale.

Per quanto riguarda il sistema operativo, per risolvere il problema del rallentamento nel tempo di Android, che ha frustrato gli utilizzatori di questo sistema operativo per anni, il team di R&D software di Huawei ha realizzato una ottimizzazione profonda sul sistema Android. Basandosi su questo lavoro, Huawei ha presentato EMUI 5.0, un software che è profondamente integrato con il chipset Kirin e contiene più di 20 tecnologie brevettate Huawei, in modo da poter trarre pieno vantaggio dalla combinazione di software e hardware Huawei. Tutto questo include anche un sistema di gestione delle risorse altamente ottimizzato e controllato da un sistema di apprendimento intelligente e applicazioni di sistema ulteriormente migliorate, risolvendo il difetto di lungo termine nelle prestazioni del sistema operativo e offrendo agli utenti un’esperienza Android totalmente nuova.

Riguardo invece alla fotografia, nel 2016 Huawei e Leica hanno sviluppato congiuntamente due generazioni di doppia fotocamera, guidando una nuova tendenza nella fotografia da smartphone e stabilendo nuovi parametri di riferimento per la qualità delle immagini che hanno reso la serie P9 e la serie Mate 9 molto popolari tra i consumatori.

Per quanto riguarda l’intelligenza artificiale, Huawei si è concentrata sull’intelligenza percettiva, l’intelligenza cognitiva e quella computazionale, e ha creato un sistema di intelligenza artificiale basato sulla collaborazione tra software, dispositivo e cloud.

Grazie a questi progressi tecnologici, i prodotti di punta di Huawei come P9, Mate 9 e Honor 8 hanno ottenuto il riconoscimento globale dei consumatori. Le vendite globali di Huawei P9 e P9 Plus hanno superato 10 milioni di unità, che li rende i primi device di punta Huawei a superare la soglia di 10 milioni di vendite. La serie Huawei Mate 9, poco dopo il lancio nel novembre 2016, ha già visto una travolgente richiesta e le sue vendite nei primi due mesi dal lancio sono state superiori del 50% rispetto a quelli del Mate 8 nello stesso periodo. Lo smartphone di punta Honor, rappresentato da Honor Magic, è anch’esso popolare tra i consumatori e mostra il lavoro di esplorazione di Huawei sui vari aspetti dei futuri smartphone intelligenti.

Il mercato di fascia alta di Huawei

Oltre ad aumentare la leadership di prodotto e influenza globale di brand premium, nel 2016 Huawei ha aumentato il suo successo nella fascia alta del mercato europeo ed ha ottenuto una crescita equilibrata e costante in molti mercati in tutto il mondo. Le vendite di smartphone all’estero sono state grossomodo pari a quelle della Cina e le vendite di cellulari di fascia medio-alta sono salite al 36% delle vendite totali. Secondo i dati diffusi a ottobre 2016 da GfK, la quota del mercato globale degli smartphone è salita al 11,3%1.

In Europa, la casa asiatica ha ottenuto grandi successi nel mercato di fascia alte grazie alle forti vendite di P9 e P9 Plus. I dati GfK hanno mostrato una quota di mercato del 15% in 33 paesi e oltre il 20% in altri 18 paesi, di cui pressappoco la metà sono europei. In Cina, la quota di mercato ha superato il 20%2 per la prima volta nel novembre 2016 con un dominio del mercato di fascia alta fra i 500 e i 600 dollari. In Africa, America Latina e Medio Oriente, si è superata o raggiunta la soglia del 15% di quota di mercato.

Richard Yu, CEO di Huawei CBG, ha dichiarato: «Nonostante le condizioni di mercato difficili Huawei CBG sta crescendo ad una velocità da leader del settore. Tutto questo può essere attribuito al nostro approccio, che mette al centro gli utenti per concentrarsi sul creare innovazioni significative, come anche al nostro continuo impegno nel costruire un brand premium e rafforzare i nostri canali globali e i nostri servizi di assistenza. Nel 2017, rafforzeremo la nostra catena di approvvigionamento, i canali, l’R&D, i servizi e tutte le altre aree richieste per ottimizzare le nostre operazioni, migliorare l’efficienza del nostro processo decisionale e di attuazione, guidare la nostra strategia di internazionalizzazione e sviluppare proattivamente le nostre capacità future».

Huawei Consumer Business Group (CBG) oggi pubblicato i dati attesi di performance annuale per l’anno appena trascorso. Per il 2016,…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
1
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: