Brothers in Arms 2: Global Front – Provato in Anteprima da iSpazio

Dopo la prima conversione per iPhone di Brothers in Arms, capolavoro degli sparatutto ad ambientazione bellica per PC e console, Gameloft ci riprova, proponendo un seguito che pare avere tutte le carte in regola per bissare il successo ottenuto dal primo capitolo della serie. Nei giorni scorsi siamo stati invitati nella sede Gameloft di Milano, ed abbiamo avuto modo di provare il gioco. Di seguito trovate la nostra anteprima:

Brothers in Arms 2: Global Front permetterà di calarci nuovamente nei panni di un soldato dell’esercito americano impegnato in operazioni di combattimento durante la seconda guerra mondiale. Rispetto al suo predecessore, BIA 2 vanta una storia che fa da sfondo alle vicende narrate nel gioco e che porterà il nostro protagonista a scoprire una scomoda verità: durante un’operazione di guerriglia un suo compagno infatti verrà ucciso in circostanze misteriose e lui rapito dalle truppe nemiche. Tradimento? Complotto? Questo è ciò che dovremo scoprire muovendoci all’interno dei 13 livelli di gioco che ci porteranno dalle coste del Pacifico fino allo scontro finale con la germania nazista e ci faranno rivivere momenti storici importanti come lo sbarco in Normandia o l’arrivo delle truppe alleate sulle coste della Sicilia.

Passando al gameplay, possiamo dire che il gioco si comporta molto bene: programmato sullo stesso motore del fortunatissimo NOVA (che in questo gioco viene sfruttato ancora meglio), Brothers in Arms 2 ne mantiene anche l’interfaccia, un po’ complicata da padroneggiare nelle prime fasi del gioco ma sicuramente comodissima una volta che ci avremo preso la mano. Il primo livello di gioco servirà proprio a chi non ha mai giocato ad un titolo di questo tipo, di imparare tutte le principali tecniche per muoversi, combattere ed interagire con gli scenari di gioco.

Ogni missione ha una durata di circa 25-30 minuti (per una durata complessiva di circa 6 ore di divertimento) e ci porterà a combattere in 6 diversi scenari. Le armi, ben 7, sono molto ben riprodotte non solo graficamente ma anche nella “fisica”: potremo sperimenare il rinculo del bazooka, la letale precisione del fucile da cecchino, o la devastante potenza del lanciafiamme.

Oltre alle armi in dotazione, durante il gioco potremo raccogliere anche vari tipi di bombe che ci aiuteranno a fare piazza pulita di nemici nei momenti più critici. Molto interessante anche la possibilità di guidare, in alcune missioni di gioco, alcuni veicoli: il fuoristrada che, ci aiuterà a spostarci velocemente da una zona all’altra del livello, utilizzando il suo mitragliatore per liberare la strada, l’aliante, per spostamenti ad alta quota, ma soprattutto il massiccio carro armato con tanto di cannone pronto a far fuoco.

Rispetto a NOVA,  il nuovo titolo di Gameloft ha un approccio più strategico che rende questo gioco davvero realistico e assolutamente molto impegnativo. Dimenticatevi quindi di avanzare sparando all’impazzata contro qualunque cosa si muova: non durereste che pochi secondi. Per prima cosa: non saremo i soli a combattere ma faremo parte di una squadra. Per questo motivo sarà importante non solo far fuori i soldati nemici evitando che ci colpiscano, ma anche coprire i nostri compagni dal fuoco incrociato evitando una vera e propria strage. Più compagni teniamo in vita maggiori sono le possibilità di non trovarci dopo pochi minuti a dover eliminare da soli decine di avversari. Ci ha convinto anche l’intelligenza artificiale dei nostri nemici, molto attenti a sfruttare le protezioni naturali degli scenari (colonne, sacchi, trincee) per coprirsi dal fuoco dei fucili e contrattaccare appena la situazione lo rende favorevole. Il tutto rende l’esperienza di gioco molto divertente.

Infine qualche considerazione riguardante la grafica. Dal primo capitolo di Brother in Arms è passato circa un anno, ma la grafica di questo seguito sembra anni luce avanti. Gli scenari sono molto ben disegnati, hanno un numero maggiori di poligoni e delle texture davvero splendide per edifici, piante e personaggi. Se siete proprietari di un iPhone 3GS inoltre, potrete godere anche dell’effetto motion blur che rende gli scenari di gioco ancora più realistici.

L’uscita di  Brothers in Arms 2 è prevista per la prima metà di febbraio, salvo complicazioni. Lo aspettiamo per darvi una recensione ancora più dettagliata.

Dopo la prima conversione per iPhone di Brothers in Arms, capolavoro degli sparatutto ad ambientazione bellica per PC e console, Gameloft…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:Senza categoria