Rilasciata Una Nuova Versione Di QuickPwn

QuickPwn ha subìto un aggiornamento che aggiunge il bundle del firmware 2.0.2 ed il supporto dei dispositivi con firmwares 2.0. Questo vuol dire che potrete eseguire il jailbreak degli iPhones sia 2G che 3G sui quali avete installato il firmware 2.0, quello 2.0.1 ed infine il 2.0.2. Il dev team avvisa comunque che si tratta sempre di una versione beta e che chiunque deciderà di utilizzarlo lo farà a proprio rischio e pericolo. Da questo link potete scaricare il programma.

Alcuni chiarimenti: usare QuickPwn non significa effettuare un update del firmware; se sul vostro iPhone avete installato il firmware 2.0.1, QuickPwn provvederà a jailbreakarlo e ad attivarlo* se non è stato possibile farlo attraverso iTunes. Stessa cosa vale per i possessori di iPhones con firmware 2.0.2.

*Per attivazione si intende l’attivazione del dispositivo che per qualche ragione non è stato possibile fare con iTunes. Quindi per l’iPhone 2G si avrà sia l’unlock che il jailbreak, mentre per l’iPhone 3G solo il jailbreak.

Per tutti i possessori di iPhone 3G che, invece, vogliono passare al firmware 2.0.2 installandolo direttamente da iTunes, bisogna ricordare che il suddetto firmware effettua un update del baseband che potrebbe interferire in futuro anche se con PwnageTool sarà possibile creare un firmware senza l’update del baseband abilitato.

Infine, il dev team informa tutti i mac users che si sta lavorando ad una versione di QuickPwn per Mac e che sono state aggiunte aggiunte alcune nuove funzioni a PwnageTool anche se il rilascio non è imminente.

[Fonte]

Grazie a Morgan per la segnalazione.

QuickPwn ha subìto un aggiornamento che aggiunge il bundle del firmware 2.0.2 ed il supporto dei dispositivi con firmwares 2.0….

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: