iSturm n.5 finalmente disponibile in AppStore ma con alcune censure

Produttore: Alessandro Risuleo | Download: AppStore | Prezzo: 0.79€

E’ stata accettata pochi giorni fa il nuovo episodio di iSturm, il quinto, definito da chi ha creato ha collaborato molto divertente con alcune scene, tra queste quella del medico che ricerca il filtro dell’invisibilità, risultano davvero spassose.

Questo quinto episodio precederà l’uscita sul mercato americano di queste strisce, in quanto il successo avuto da queste prime quattro uscite ci rende particolarmente fiduciosi sull’impatto che potrà avere la vena satirica del mitico Bonvi sul mercato statunitense che, col pretesto delle situazioni relative alla seconda guerra mondiale, in realtà descrive con pungente satira e cinismo il trascorrere di ogni giorno, identico a se stesso, in cui anonime reclute continuano a barcamenarsi tra i soprusi della vita militare mentre ufficiali e graduati si esercitano nell’affinare le armi della quotidiana lotta per il potere.

Gli sviluppatori ci hanno comunicato anche una nota molto interessante riguardante la censura di Apple, che ha colpito anche alcune delle loro vignette:

La Apple continua sulla sua discussa censura dei contenuti e anche le Sturmtruppen sono dovute passare tra le varie e alterne fasi dei giudizi di alcuni revisori che hanno giudicato il contenuto di alcune scenette offensivo e dunque censurabile. Alleghiamo a questa e-mail alcuni vignette con la censura richiesta da Apple. Noi ci chiediamo… l’applicazione sulla Cappella Sistina ha avuto lo stesso trattamento sui nudi di Michelangelo?

Voi cosa ne pensate riguardo questa censura? Troppo esagerata o giusta? e  cosa pensate di queste divertenti vignette?

Produttore: Alessandro Risuleo | Download: AppStore | Prezzo: 0.79€ E’ stata accettata pochi giorni fa il nuovo episodio di iSturm,…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: