iSpazio - IL Blog Italiano per le Notizie sull'iPhone 5S, iPhone 5C, 5 e 4S con recensioni App Store e Guide al Jailbreak » Curiosità http://www.ispazio.net iPhone 5s, iphone 5c, iphone 4s, iPhone Italia, iPhone 5, iPod Touch, Apple, App Store, giochi, Applicazioni, iPhone 4, notizie, blog, jailbreak, jailbreak iphone, recensioni Wed, 23 Jul 2014 15:00:24 +0000 it-IT hourly 1 http://wordpress.org/?v=3.9.1 Curiosi di vedere come gira iOS 8 su iPhone 6? Ecco il video http://www.ispazio.net/482886/curiosi-di-vedere-come-gira-ios-8-su-iphone-6-ecco-il-video http://www.ispazio.net/482886/curiosi-di-vedere-come-gira-ios-8-su-iphone-6-ecco-il-video#comments Tue, 01 Jul 2014 15:50:58 +0000 http://www.ispazio.net/?p=482886 Abbiamo visto il mockup di iPhone 6 ed abbiamo visto anche iOS 8. Quello che non abbiamo ancora visto è come gira iOS 8 su un iPhone 6, e quindi eccovi serviti.

ios-8-iphone-6

Nel video qui sotto, possiamo vedere il mockup dell’iPhone 6, sul quale viene riprodotto un video di iOS 8 beta 2 con le nuove funzioni del sistema operativo, su uno schermo più grande. Anche la SpringBoard con le icone di tutte le applicazioni viene messa a confronto con un iPhone 5 attraverso questo filmato e possiamo vedere come possa risultare efficace il sistema che probabilmente utilizzerà Apple per aumentare le dimensioni al dispositivo. Infatti, mantenendo lo stesso aspect-ratio, a primo impatto non notiamo grosse differenze, a tutto vantaggio della user experience e l’effettuvo utilizzo.

]]>
http://www.ispazio.net/482886/curiosi-di-vedere-come-gira-ios-8-su-iphone-6-ecco-il-video/feed 0
Curiosità: Disegnare ogni singola Emoji Apple ha richiesto più di mezz’ora di lavoro http://www.ispazio.net/482876/curiosita-disegnare-ogni-singola-emoji-apple-ha-richiesto-piu-di-mezzora-di-lavoro http://www.ispazio.net/482876/curiosita-disegnare-ogni-singola-emoji-apple-ha-richiesto-piu-di-mezzora-di-lavoro#comments Tue, 01 Jul 2014 15:20:46 +0000 http://www.ispazio.net/?p=482876 Tutti conosciamo le Emoji, quelle faccine che utilizziamo quotidianamente sui nostri iPhone per esprimere meglio le nostre emozioni. Come saprete, le emoji rappresentano una traduzione di alcuni caratteri Unicode che però vengono visualizzate in maniera diversa in base alla piattaforma in uso.

emoji-apple

Infatti, ogni carattere Unicode indica una “faccina” ben precisa, ma sono i vari produttori ad abbinare un simbolo grafico a quel determinato carattere. Apple è un’azienda la cui cura maniacale per i dettagli non è certo un mistero ed attraverso un’intervista ad uno dei designer delle emoji si è scoperta una curiosità molto interessante: per realizzare ogni singola faccina c’è stato un lavoro di oltre mezz’ora e solo alcune sono state fatte in meno di 30 minuti.

Il livello di dettagli effettivamente è molto alto ed Apple ha cercato di realizzare le emoji con una grafica moderna ed una colorazione che desse anche l’idea di profondità. Di seguito troviamo un confronto tra le emoji di Apple (adottate poi anche da Whatsapp), quelle di Google ed infine quelle di Twitter.

apple+emoji+ios+twitter+google

Quali sono le vostre preferite?

]]>
http://www.ispazio.net/482876/curiosita-disegnare-ogni-singola-emoji-apple-ha-richiesto-piu-di-mezzora-di-lavoro/feed 0
Perchè Apple ha sostituito Yahoo con The Weather Channel per il Meteo su iOS 8? http://www.ispazio.net/482044/perche-apple-ha-sostituito-yahoo-con-the-weather-channel-per-il-meteo-su-ios-8 http://www.ispazio.net/482044/perche-apple-ha-sostituito-yahoo-con-the-weather-channel-per-il-meteo-su-ios-8#comments Sat, 21 Jun 2014 04:30:18 +0000 http://www.ispazio.net/?p=482044 Su iOS 8, Apple ha sostituito Yahoo con The Weather Channel come fornitore dei servizi per il funzionamento dell’applicazione Meteo. Ma come mai è avvenuto questo cambiamento?

ios-8-meteo-wheather-channel-yahoo

Proprio qualche tempo fa abbiamo riportato una notizia secondo la quale il CEO di Yahoo era intenzionato a spingere molto su iOS, proponendo addirittura Yahoo come motore di ricerca predefinito, forte di una partnership di lungo termine con Apple legata proprio ai servizi Meteo e Borsa. Cosa sarà successo nel frattempo?

La risposta è più semplice di quanto pensiamo. Il servizio Meteo di Yahoo è da anni basato proprio su The Weather Channel, da cui vengono ripresi i dati. Con iOS 8 Apple ha deciso di eliminare l’intermediario Yahoo, ottenendo un servizio migliore.

The Weather Channel infatti, ha cercato di convincere Apple acquisendo una posizione di rilievo rispetto al passato in cambio di una fornitura di dati più accurati. In particolare, adesso le previsioni su iOS 8 risultano più dettagliate e riescono a coprire fino a 9 giorni anzichè 5. Vengono inoltre fornite indicazioni aggiuntive come possiamo vedere da questa schermata:

IMG_0104

Si tratta di un grave colpo per Yahoo che non grava sull’aspetto economico, in quanto il servizio veniva offerto gratuitamente, quanto in termini di visibilità. Basta pensare infatti che la maggior parte dei 400 milioni di utenti attivi attraverso gli smartphone che ha dichiarato di avere Yahoo, erano proprio utenti iOS.

L’unica alternativa per Yahoo è quella di investire molto sulla propria applicazione Yahoo Meteo anche se i risultati non potranno mai raggiungere quelli precedenti, con l’integrazione nativa in iOS.

]]>
http://www.ispazio.net/482044/perche-apple-ha-sostituito-yahoo-con-the-weather-channel-per-il-meteo-su-ios-8/feed 0
iOS 8: Sul sito Apple arriva finalmente la pagina ufficiale in italiano http://www.ispazio.net/481172/ios-8-sul-sito-apple-arriva-finalmente-la-pagina-ufficiale-in-italiano http://www.ispazio.net/481172/ios-8-sul-sito-apple-arriva-finalmente-la-pagina-ufficiale-in-italiano#comments Sat, 14 Jun 2014 14:15:24 +0000 http://www.ispazio.net/?p=481172 Ha sicuramente richiesto più tempo del previsto ma vi informiamo che sul sito Apple è finalmente disponibile la pagina ufficiale in italiano, dedicata ad iOS 8.

ios-8-italiano

Attraverso questa pagina, potrete avere un assaggio delle nuove funzionali previste da iOS 8. L’elenco non è completo e copre solo le novità principali. Se siete interessati ad una lista molto più completa di tutte le novità, allora cliccate qui.

 

]]>
http://www.ispazio.net/481172/ios-8-sul-sito-apple-arriva-finalmente-la-pagina-ufficiale-in-italiano/feed 0
Il 66% degli utenti abbandonano i giochi gratuiti dopo 24 ore http://www.ispazio.net/472998/il-66-degli-utenti-abbandonano-i-giochi-gratuiti-dopo-24-ore http://www.ispazio.net/472998/il-66-degli-utenti-abbandonano-i-giochi-gratuiti-dopo-24-ore#comments Fri, 11 Apr 2014 07:30:22 +0000 http://www.ispazio.net/?p=472998 Un nuovo studio condotto da Swrve ha dimostrato che il 66% degli utenti abbandona i giochi gratuiti nelle 24 ore successive a quelle della prima partita.

iphone-games

Per ottenere questo dato, Swrve ha tracciato oltre 10 milioni di giocatori nell’arco di 90 giorni a partire da Novembre 2013. Sono più di 30 i giochi analizzati e tra questi sono inclusi dei titoli prodotti dalla Activision, Epic Games, WB Games, Zeptolab e Gameloft.

Il 19% degli utenti apre i giochi una sola volta prima di eliminarli, il 66% smette di giocarci dopo un giorno. Soltanto il 2,2% dei giocatori effettua acquisti in-app ed in linea di massima i consumatori preferiscono i giochi veloci, da utilizzare per ingannare il tempo durante le attese e, proprio a tal proposito, sono soliti scaricarli a raffica, eliminandoli entro 24 ore. Solo un terzo dei giocatori preferisce quelli a pagamento e più longevi, da giocare fino alla fine.

Voi che rapporto avete con i giochi? Ne scaricate a bizzeffe e poi li abbandonate subito?

Via | Re/code

]]>
http://www.ispazio.net/472998/il-66-degli-utenti-abbandonano-i-giochi-gratuiti-dopo-24-ore/feed 0
I prossimi Google Glass avranno un design italiano http://www.ispazio.net/470781/i-prossimi-google-glass-avranno-un-design-italiano-google-e-luxottica-annunciano-una-collaborazione-strategica-per-glass-volta-a-sviluppare-dispositivi-indossabili-innovativi-e-iconici http://www.ispazio.net/470781/i-prossimi-google-glass-avranno-un-design-italiano-google-e-luxottica-annunciano-una-collaborazione-strategica-per-glass-volta-a-sviluppare-dispositivi-indossabili-innovativi-e-iconici#comments Tue, 25 Mar 2014 11:10:02 +0000 http://www.ispazio.net/?p=470781 GOOGLE e LUXOTTICA annunciano una collaborazione strategica per Glass volta a sviluppare dispositivi indossabili innovativi e iconici. “L’accordo per Glass evolve il nuovo segmento degli “smart eyewear”“, queste le parole utilizzate da Luxottica per annunciare l’avvio della collaborazione con Google per la realizzazione degli occhiali tecnologici del futuro.

google glass luxottica

Oggi 24 marzo 2014, Luxottica, leader nel design, produzione, distribuzione e vendita di occhiali di fascia alta, di lusso e sportivi e Google annunciano oggi di avere raggiunto un accordo che unirà le loro forze per progettare, sviluppare e distribuire una nuova generazione di occhiali per Glass.

Si tratta di una collaborazione strategica di ampia portata tra Luxottica e Google che lavoreranno insieme per creare dispositivi indossabili innovativi e iconici. Grazie a questa partnership, Luxottica e Google, leader nelle rispettive industrie, combineranno lo sviluppo di nuove tecnologie con un design all’avanguardia . In particolare, le due aziende formeranno una squadra di esperti dedicati a design, sviluppo, strumentazione e ingegneria dei prodotti Glass che uniscono moda e lifestyle all’innovazione tecnologica.

Luxottica ha inoltre annunciato che i due marchi di proprietà più importanti del Gruppo, Ray-Ban (statunitense acquistata da Luxottica nel 1999 ndr.) e Oakley, il quale vanta un’esperienza decennale nel campo della tecnologia indossabile grazie a dispositivi MP3 e HUD, saranno oggetto della collaborazione con Glass; ulteriori informazioni su questi prodotti saranno fornite in un secondo momento.

Siamo entusiasti di annunciare la nostra partnership con Google e siamo orgogliosi di essere ancora una volta i pionieri nell’industria eyewear, come testimonia la nostra storia di eccellenza lunga oltre 50 anni.”

Ha dichiarato Andrea Guerra, Chief Executive Officer di Luxottica Group.

Viviamo in un mondo in cui l’innovazione tecnologica ha trasformato radicalmente il nostro modo di comunicare e di interagire in tutto ciò che facciamo. Ma la cosa più importante è che siamo arrivati a un punto in cui abbiamo contemporaneamente sia una forte offerta di tecnologia che una domanda da parte del consumatore di dispositivi e applicazioni indossabili. In previsione di questo momento, Luxottica negli ultimi anni ha significativamente investito in innovazione per strutturare piattaforme tecnologiche e soluzioni digitali da combinare all’eccellenza dei suoi prodotti. Riteniamo che la collaborazione strategica con un partner come Google piattaforma offra il contesto ideale per inaugurare un nuovo corso nella nostra industria e per rispondere alle esigenze in continua evoluzione dei nostri consumatori nel mondo. Pensiamo sia giunto il momento di unire le competenze, il know-how e la forte attenzione alla qualità del prodotto che ci caratterizzano con l’altissima competenza tecnologica di Google per dare vita a una nuova generazione di dispositivi rivoluzionari.”

Astro Teller, Vice Presidente di Google e capo di Google X, ha dichiarato:

Luxottica ha costruito una storia impressionante nel corso degli ultimi 50 anni progettando, producendo e distribuendo alcuni tra i principali e più conosciuti marchi eyewear di oggi. Siamo entusiasti di collaborare con loro per far evolvere ulteriormente Glass e il settore in generale verso il mercato emergente degli smart eyewear.”

La prima collezione frutto di questa collaborazione unirà la tecnologia di ultima generazione al design di avanguardia per offrire l’eccellenza nello stile, qualità e performance.

Questi prodotti innovativi saranno il risultato di un nuovo approccio strategico che, unico nel suo genere, riflette l’attenzione per il dettaglio, l’elevatissima qualità e il contenuto tecnologico sviluppati grazie ad una esperienza maturata nel mercato globale. La raffinatezza e l’eleganza di questa nuova generazione di prodotti rappresenteranno un fondamentale passo avanti in una categoria in continua evoluzione, accrescendo l’esperienza del consumatore.

Trovate il comunicato completo a questo link.

La notizia non può che farci piacere e se uno dei punti più criticati dei Google Glass era proprio il design, adesso non ci resta che sognare dei Ray-Ban tecnologici.

]]>
http://www.ispazio.net/470781/i-prossimi-google-glass-avranno-un-design-italiano-google-e-luxottica-annunciano-una-collaborazione-strategica-per-glass-volta-a-sviluppare-dispositivi-indossabili-innovativi-e-iconici/feed 0
Holy Grail: la pellicola realizzata con vetro antiproiettile incontra una pistola http://www.ispazio.net/470025/holy-grail-la-pellicola-realizzata-con-vetro-antiproiettile-incontra-una-pistola http://www.ispazio.net/470025/holy-grail-la-pellicola-realizzata-con-vetro-antiproiettile-incontra-una-pistola#comments Wed, 19 Mar 2014 19:00:37 +0000 http://www.ispazio.net/?p=470025 Holy Grail è una sensazionale pellicola per iPhone davvero ultra resistente grazie al fatto che è realizzata in vetro antiproiettile. Dopo varie prove, i ragazzi di Ars Technica hanno deciso di realizzare la sfida delle sfide: iPhone 4 con Holy Grail contro una pistola. Chi vincerà?

Holy Grail

Holy Grail è una pellicola davvero molto performante in grado di proteggere il dispositivo anche dai danni più pesanti. I ragazzi di Ars Technica hanno fatto alcuni test davvero eccezionali, facendo passare automobili sopra ad iPhone o martellandolo. I risultati sono sempre stati ottimi: lo schermo è sempre rimasto intatto.

Ma cosa accade quando una pellicola con vetro antiproiettile incontra una pistola? Scopritelo voi stessi.

Come potete vedere, il confronto con una pistola non regge ed il povero iPhone 4 se ne esce praticamente distrutto. Ciò non toglie che Holy Grail sia un prodotto davvero molto utile che potrebbe salvare il vostro display da tantissime situazioni spiacevoli.

Via | 9To5Mac

]]>
http://www.ispazio.net/470025/holy-grail-la-pellicola-realizzata-con-vetro-antiproiettile-incontra-una-pistola/feed 0
Questa volta a twittare da iPhone è stato un dipendente Microsoft http://www.ispazio.net/469995/questa-volta-a-twittare-da-iphone-e-stato-un-dipendente-microsoft http://www.ispazio.net/469995/questa-volta-a-twittare-da-iphone-e-stato-un-dipendente-microsoft#comments Wed, 19 Mar 2014 17:40:32 +0000 http://www.ispazio.net/?p=469995 È innegabile che tutti i produttori mondiali, di qualsiasi settore essi siano, provino sempre i prodotti messi in commercio dalla concorrenza. Nel mondo tecnologico la pratica è praticamente una prassi, ma è curioso il fatto che Microsoft l’abbia ammesso candidamente su Twitter per mezzo di un suo dipendente.

Microsoft

Protagonista della vicenda è Joe Belfiore, manager del Windows Phone Program per Microsoft, il quale si è recato alla conferenza TED (Technology, Entertainment, Design) con un iPhone ed ha pubblicato su Twitter una fotografia dei coniugi Gates mentre prendevano parola proprio alla conferenza.

In un tweet successivo Belfiore ha chiarito la situazione, specificando:

PS – Sì, è un iPhone oggi… Sto provando iOS 7.1. Non c’è bisogno di avvertire la stampa :)

Come abbiamo già detto, provare un dispositivo della concorrenza è una prassi normale per tutte le aziende, ma quasi nessun importante esponente l’ha mai dichiarato pubblicamente. Parrebbe alquanto strano infatti se Federighi, Cue o Ive dichiarassero al mondo intero di aver pubblicato una fotografia per testare Windows Phone 8.1 piuttosto che l’ultima versione di Android.

Sappiamo che Belfiore ha provato iOS 7.1, ma scommettiamo che le impressioni se le terrà per sé e per i pochissimi addetti ai lavori in Microsoft.

Via | HWUpgrade

]]>
http://www.ispazio.net/469995/questa-volta-a-twittare-da-iphone-e-stato-un-dipendente-microsoft/feed 0
Fate la domanda giusta e Siri vi racconterà la sua vera storia http://www.ispazio.net/468383/fate-la-domanda-giusta-e-siri-vi-raccontera-la-sua-vera-storia http://www.ispazio.net/468383/fate-la-domanda-giusta-e-siri-vi-raccontera-la-sua-vera-storia#comments Wed, 12 Mar 2014 20:58:16 +0000 http://www.ispazio.net/?p=468383 Come abbiamo avuto modo di vedere, all’interno del database di Siri sono stati inseriti moltissimi Easter Egg davvero divertenti. Il più grande ed importante di tutti non è però ancora stato scoperto, ma basta la domanda giusta per scoprire tutta la storia di Siri. Parola di uno dei suoi sviluppatori.

siri

A tutti noi sarà sicuramente capitato di porre a Siri domande non inerenti allo scopo per il quale è stata creata e le sue risposte sono sempre molto divertenti, talvolta pungenti o che lasciano di stucco.

Gli sviluppatori hanno lavorato tantissimo per fare dell’assistente virtuale di Apple un software in grado di interagire il più possibile con noi, e questo aspetto è in costante miglioramento. All’interno del database di Siri sono presenti però alcuni Easter Egg attivabili con frasi specifiche: molti di questi sono stati scoperti molto facilmente, ma alcuni, i più importanti, sono ancora tutti da scoprire.

All’interno del nuovo libro “Haunted Empire: Apple After Steve Jobs” di Yukari Iwatani Kane, la scrittrice ha avuto modo di parlare con uno dei primissimi ingegneri che ha partecipato allo sviluppo del software sul quale è basata Siri. Adam Cheyer in un capitolo del libro racconta:

Abbiamo sviluppato alcuni retroscena riguardanti Siri per essere sicuri che ogni cosa che venisse detta dall’assistente fosse coerente, e proprio per questo abbiamo dovuto rispondere a domande come, Siri è un uomo o una donna? È umana? Una macchina? Un alieno? È un’impiegata Apple? Qual è il suo rapporto nei confronti di Apple?

Quali sono le domande precise da porre a Siri per far sì che ci racconti questi segreti? Al momento nessuno lo sa a parte gli ingegneri che hanno lavorato al progetto, ma questi assicurano che gli Easter Egg sono ancora tutti presenti e sono stati inseriti sin dall’inizio, quando Siri era ancora agli albori, basata sul progetto DARPA ed acquistata solo successivamente da Apple.

Gli ingegneri incentivano quindi tutti noi utenti a provare a scovare questo grande ed importantissimo Easter Egg, il quale probabilmente è presente solo nella lingua inglese americana.

Via | BGR

]]>
http://www.ispazio.net/468383/fate-la-domanda-giusta-e-siri-vi-raccontera-la-sua-vera-storia/feed 0
Concept tutto italiano di quello che potrebbe essere il dispositivo indossabile di Apple http://www.ispazio.net/467210/concept-tutto-italiano-di-quello-che-potrebbe-essere-il-dispositivo-indossabile-di-apple http://www.ispazio.net/467210/concept-tutto-italiano-di-quello-che-potrebbe-essere-il-dispositivo-indossabile-di-apple#comments Wed, 05 Mar 2014 11:25:56 +0000 http://www.ispazio.net/?p=467210 Ormai il mercato dei dispositivi indossabili ha preso piede e piano piano tutte le aziende stanno presentando la loro proposta. ADR Studio, in attesa che Apple rilasci il suo dispositivo, ha pensato alla realizzazione di un concept che mostra come sarà secondo loro il prossimo device di casa Apple.

imeadrstudio

Il dispositivo in questione si chiama iMe e lo slogan che viene proposto è “Personale è più che indossabile”, quindi un bracciale incentrato principalmente alla persona e quindi con funzioni legate al fitness.

ime_0001

Come sempre ADR Studio fa le cose in grande e mostra non solo il prodotto ma immagina anche la pagina web completa di presentazione e come Apple potrebbe strutturarla seguendo le ultime linee guida illustrate. Come possiamo vedere dall’immagine il concept ha uno schermo curvo, come quello del Gear Fit presentato qualche giorno fa da Samsung durante il MWC. Come funzionalità sono presenti Siri e il sensore di battito cardiaco con una grafica che richiama l’elettrocardiogramma.

ime_0002

Le colorazioni richiamano quelle dell’iPhone 5S: bianco e oro, bianco e argento e grigio siderale. Ottima idea è quella dello schermo che è possibile girare per avere accesso alla fotocamera, anche se nella realtà potrebbe risultare abbastanza scomodo averla in quella posizione, probabilmente potrebbe tornare più utile se posta sul cinturino o nel bordino superiore.

ime_0003

Ovviamente il display non solo è curvo ma è anche Retina, in modo da replicare la qualità dei display dei nostri iPhone e iPad, inoltre tra le specifiche troviamo anche il Touch ID per accedere al bracciale utilizzando la nostra impronta digitale, il processore A8M, una fotocamera in 3D, il GPS integrato e la tecnologia LTE, quindi si presume abbia una sim dedicata interna.

ime_0004

iOS8, è questo il sistema che monterà secondo ADR Studio il bracciale di Apple, anche se la grafica richiama in toto quella dell’attuale iOS7 senza troppi stravolgimenti, anche se probabilmente sarà effettivamente così, ma questo lo scopriremo nei prossimi mesi. Sarà possibile connettere il dispositivo non solo ad iPhone e iPad con una applicazione dedicata ma potremo visualizzare i dati raccolti dai sensori del nostro bracciale anche su Apple TV.

ime_0005

Parlando dell’estetica e dei materiali, il bracciale è realizzato in alluminio e Liquid Metal in modo da essere resistente ad urti mentre il cinturino è di gomma anallergica e silicone con vetro in zaffiro e titanio per l’aggancio. Queste sono quindi le caratteristiche del bracciale che, secondo ADR Studio, verrà presentato da Apple, di seguito vi proponiamo ulteriori immagini.

ime_0006

ime_0007 ime_0008

ime_0009 ime_0010

ime_0011

ime_0012 ime_0013

ime_0014 ime_0015

ime_0016 ime_0018

ime_0021

ime_0025

Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate di questo concept e cosa cambiereste nel design o nel sistema.

]]> http://www.ispazio.net/467210/concept-tutto-italiano-di-quello-che-potrebbe-essere-il-dispositivo-indossabile-di-apple/feed 0