iSpazio | IL blog di notizie su iPhone, iPad e Mac in Italia » Curiosità http://www.ispazio.net iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5s, iphone 5c, iphone 4s, iPhone Italia, iPhone 5, iPod Touch, Apple, App Store, giochi, Applicazioni, iPhone 4, notizie, blog, jailbreak, jailbreak iphone, recensioni Sun, 01 Feb 2015 05:32:33 +0000 it-IT hourly 1 http://wordpress.org/?v=4.1 Prototipo di iPod Classic in vendita su eBay a meno di 4.000€ http://www.ispazio.net/508187/prototipo-di-ipod-classic-in-vendita-su-ebay-a-meno-di-4-000e http://www.ispazio.net/508187/prototipo-di-ipod-classic-in-vendita-su-ebay-a-meno-di-4-000e#comments Sat, 17 Jan 2015 15:43:16 +0000 http://www.ispazio.net/?p=508187 Uno degli ultimi avvenimenti “bizzarri” di cui abbiamo avuto notizia che riguardano iPod  è la sua immersione in un acquario da parte di Steve Jobs per testarne la compattezza. Quello di cui veniamo a conoscenza oggi riguarda sempre un prototipo di iPod classic che su eBay viene venduto per poco meno di 4.000€. Fate la vostra offerta!

ipod-classic

Probabilmente la stima dell’oggetto all’asta è anche data dalla dismessa del lettore lo scorso 9 Settembre. Da quanto capiamo dalle foto, il prototipo messo all’asta è molto rovinato e presenta la sigla DVTS incisa sul retro (Design Verification Testing). Unitamente alla scritta è presente un’etichetta con su scritte le componenti contenute nel dispositivo specifico.

2015-01-17_131927 2015-01-17_131938 2015-01-17_131951 2015-01-17_131913

Nonostante lo stato estetico, il prototipo è comunque funzionante e monta la versione 3.1.1 del software. Vi aggiudichereste un pezzo della storia di Apple per 4.495$? Se vi va di visitare l’asta ecco il link.

 

 

]]>
http://www.ispazio.net/508187/prototipo-di-ipod-classic-in-vendita-su-ebay-a-meno-di-4-000e/feed 0
Condividi spesso molti selfie? Una ricerca ti definisce “Narcisista e Psicopatico” http://www.ispazio.net/507792/condividi-spesso-molti-selfie-una-ricerca-ti-definisce-narcisista-e-psicopatico http://www.ispazio.net/507792/condividi-spesso-molti-selfie-una-ricerca-ti-definisce-narcisista-e-psicopatico#comments Mon, 12 Jan 2015 10:26:27 +0000 http://www.ispazio.net/?p=507792 Nonostante una netta riduzione rispetto ai suoi albori, la mania dei selfie è sicuramente molto presente tra gli utenti appartenenti a generazioni anche molto distanti tra di loro. Secondo una ricerca dall’Università dell’Ohio, gli uomini particolarmente avvezzi a questa abitudine dovrebbero iniziare a porsi qualche domanda.

man selfie

Il campione studiato era rappresentato da 800 uomini di età compresa tra i 18 e i 40 anni intervistati su comportamenti sociali definiti di “auto-oggettivazione”. Il questionario loro propostogli vedeva domande come:

  • Quante volte scatti un selfie in un giorno?
  • Quanti di questi vengono pubblicati o condivisi?
  • In che modalità?
  • Applichi ritocchi?

Incrociando i dati ottenuti, è risultato che i maggiori fotografi di se stessi risultano essere anche le persone con un forte senso del narcisismo che apprezzano la propria persona solo per il proprio aspetto fisico. Sempre secondo la stessa ricerca pare che tali soggetti siano quelli con alcuni disturbi di tipo psichico.

Pare quindi che molte persone percepiscano la sensazione di appagamento solo attraverso l’approvazione altrui. Ma dopotutto, chi di noi può dire di non aver mai controllato quanti Like ha una nostra foto appena pubblicata?

Via | PhoneArena

]]>
http://www.ispazio.net/507792/condividi-spesso-molti-selfie-una-ricerca-ti-definisce-narcisista-e-psicopatico/feed 0
Rischiare la vita per una Lucky Bag di Apple: è successo qualche giorno fa in Giappone http://www.ispazio.net/507763/rischiare-la-vita-per-una-lucky-bag-di-apple-e-successo-qualche-giorno-fa-in-giappone http://www.ispazio.net/507763/rischiare-la-vita-per-una-lucky-bag-di-apple-e-successo-qualche-giorno-fa-in-giappone#comments Sun, 11 Jan 2015 16:15:47 +0000 http://www.ispazio.net/?p=507763 Anche quest’anno in Giappone Apple ha permesso agli utenti di acqusitare le Lucky Bag ovvero delle borse piene di prodotti o accessori che però vengono acquistate “al buio” al prezzo di 300$, senza sapere effettivamente cosa c’è all’interno.

lucky-bag-apple

Quest’anno i più fortunati hanno trovato un MacBook Air, una Apple TV, uno zaino Incase e una batteria supplementare. In altre borse invece hanno trovato degli iPad Air 2 o iPad 3, in altre ancora degli iPod Touch e così via.

Le borse hanno tutte un valore sicuramente più alto rispetto al prezzo pagato ma per averle gli utenti hanno addirittura rischiato la vita. A causa del grande interesse suscitato da queste borse, si sono formate lunghe file e quindi per essere in testa alla coda le persone si sono accampate ai lati degli Apple Store già dal 1 Gennaio trascorrendo la notte in condizioni davvero drastiche.

m4srf37hcreducccgeox yaqaecbsnjnjzffkpuam mptcpyat6upc8cgj3fuj eagrn5ltdaaxppbkbrnx zcldiuaruesjwnuhtwbb mvrjnf2ajrtvh4c4wgsu hszkvrywtbx2y346geqf q0ri7lcvgliydvz7izlr p1rgaqmnmt735b0pfixk

Il clima infatti, non è stato per niente favorevole. Le bevande si sono completamente congelate ed il rischio di ipotermia è stato davvero altissimo. Voi lo avreste mai fatto?

]]>
http://www.ispazio.net/507763/rischiare-la-vita-per-una-lucky-bag-di-apple-e-successo-qualche-giorno-fa-in-giappone/feed 0
Ci sarà un po’ di Italia nell’Apple Campus 2 http://www.ispazio.net/507755/ci-sara-un-po-di-italia-nellapple-campus-2 http://www.ispazio.net/507755/ci-sara-un-po-di-italia-nellapple-campus-2#comments Sun, 11 Jan 2015 15:30:42 +0000 http://www.ispazio.net/?p=507755 Abbiamo più volte parlato dell’Apple Campus 2, la struttura futuristica che verrà completata entro la fine del 2016.

campusapple

Oggi vi informiamo che una parte del Campus verrà costruito con materiali provenienti proprio dall’Italia. A giudicarsi l’appalto è la Estel, un marchio storico del settore arredamento con sede a Thiene in provincia di Vicenza.

La Estel Group fornirà le pareti antisismiche in cristallo necessarie a suddividere gli spazi interni del nuovo Campus 2 che avrà una circonferenza di 1,5 km.

L’azienda ha vinto la gara di appalti superando una dozzina di concorrenti internazionali. L’appalto ha un valore di 80 milioni di euro.

]]>
http://www.ispazio.net/507755/ci-sara-un-po-di-italia-nellapple-campus-2/feed 0
Apple aggiorna le foto dei dirigenti sul sito ufficiale: il tempo passa per tutti | Curiosità http://www.ispazio.net/507375/apple-aggiorna-le-foto-dei-dirigenti-sul-sito-ufficiale-il-tempo-passa-per-tutti-curiosita http://www.ispazio.net/507375/apple-aggiorna-le-foto-dei-dirigenti-sul-sito-ufficiale-il-tempo-passa-per-tutti-curiosita#comments Tue, 06 Jan 2015 13:02:01 +0000 http://www.ispazio.net/?p=507375 Anno nuovo, foto nuove. Il sito Apple è stato rinnovato nella sezione dedicata alla stampa dove possiamo vedere le figure più rappresentative dell’azienda in una nuova foto.

dirigenti apple 2015

Gli anni passano, i capelli si ingrigiscono e le rughe aumentano. Le nuove immagini riflettono il CEO Tim Cook con gli occhiali e qualche capello più chiaro, proprio come Eddy Cue, Senior Vice President del Software.

cook_hero20110204 cook_hero

cue_hero2011090120080609 1501cue_hero

1501denise_hero 1501denise_hero

Una particolarità delle nuove immagini è un sorriso sgargiante. Jony Ive invece conserva la sua vecchia immagine seriosa.

]]>
http://www.ispazio.net/507375/apple-aggiorna-le-foto-dei-dirigenti-sul-sito-ufficiale-il-tempo-passa-per-tutti-curiosita/feed 0
Ecco alcuni esempi di foto meravigliose che si possono realizzare con un iPhone ed app specifiche http://www.ispazio.net/507047/ecco-alcuni-esempi-di-foto-meravigliose-che-si-possono-realizzare-con-un-iphone-ed-app-specifiche http://www.ispazio.net/507047/ecco-alcuni-esempi-di-foto-meravigliose-che-si-possono-realizzare-con-un-iphone-ed-app-specifiche#comments Sat, 03 Jan 2015 14:00:57 +0000 http://www.ispazio.net/?p=507047 Quando parliamo di App e iPhone, non ci sono veramente limiti a quello che è possibile realizzare. Man mano che le potenzialità degli smartphone aumentano, soprattutto per quanto riguarda il settore fotografico, si ampliano una serie di orizzonti su quello che è possibile realizzare con pochi tap. Nois7 è un utente Instagram che ha ben capito questo concetto.

nois7

Robert Jahns, meglio conosciuto con il profilo Instagram di Nois7, riesce a creare delle vere e proprie opere d’arte con pochi tap dal suo iPhone combinando parti di diverse foto grazie ad app come VSCOcam, ArtStudio, PhotoForge2, Snapseed, e Filterstorm.

nois7-1 nois7-4 nois7-2

L’artista ha ormai più di 600 mila follower ed è la piena dimostrazione delle potenzialità di un iPhone. Le foto che utilizza per i suoi scatti, che sono stati comunque oggetto di una mostra, in parte sono suoi scatti autentici e in parte sono acquisti da stock di immagini. Nella sua gallery è inoltre possibile ammirare, oltre ai montaggi, degli scatti presi in momenti particolari.

Immagine per VSCO Cam®

VSCO Cam®

Visual Supply Company
Gratis

Immagine per ArtStudio - Paint and Draw

ArtStudio - Paint and Draw

Sylwester Los
4,99 €

Immagine per Snapseed

Snapseed

Google, Inc.
Gratis

Immagine per Filterstorm

Filterstorm

Tai Shimizu
3,99 €

Immagine per Adobe Photoshop Mix

Adobe Photoshop Mix

Adobe Systems, Inc.
Gratis

Tutto questo per dirvi che tutti possono diventare degli artisti e che avete probabilmente avuto il mezzo migliore a vostra disposizione tra le mani per anni senza saperlo.

Schermata 2015-01-03 alle 14.25.53

Se avete voglia di farvi ispirare da Nois7, visitate il suo profilo Instagram.

]]>
http://www.ispazio.net/507047/ecco-alcuni-esempi-di-foto-meravigliose-che-si-possono-realizzare-con-un-iphone-ed-app-specifiche/feed 0
Ecco perché dovreste occasionalmente pulire l’interno del case del vostro iPhone http://www.ispazio.net/505659/ecco-perche-dovreste-occasionalmente-pulire-linterno-del-case-del-vostro-iphone http://www.ispazio.net/505659/ecco-perche-dovreste-occasionalmente-pulire-linterno-del-case-del-vostro-iphone#comments Wed, 17 Dec 2014 10:00:42 +0000 http://www.ispazio.net/?p=505659 Sono in molti gli utenti che decidono di affidare la protezione dei loro costosi iPhone a dei case (spesso anch’essi costosi). Benché questa scelta sia indubbiamente un ottimo modo per prevenire danni al dispositivo, non considerare il case come un corpo rimovibile da iPhone può portare ad alcuni problemi.

iPhone-case

Avvolgere il proprio iPhone in un perenne involucro, infatti, può portare a diversi problemi dal punto di vista igienico facendovi collezionare settimane, mesi e perché non anni di polvere e conseguentemente germi.

iPhone-dust-case

Tutto ciò non poteva essere documentato in modo migliore se non tramite un’immagine pubblicata dal portale Reddit in cui si ritrae un iPhone il cui case è appena stato rimosso. Una foto di questo tipo dovrebbe servirci a ricordare che, anche se non li vediamo, polvere e detriti riescono a penetrare anche negli spazi più angusti che separano il dispositivo dal case generando episodi pochi piacevoli di sporco e quant’altro.

Per la pulizia del vostro iPhone, tablet, o dispositivo in generale, vi ricordiamo di non usare solventi a base di alcol e di operare in ambiente relativamente asciutto. Ecco quanto suggerito da Apple nella pagina di supporto dedicata:

  • Utilizza solo un panno morbido e privo di pelucchi. Panni abrasivi, asciugamani, tovaglioli di carta e oggetti simili possono danneggiare il prodotto.
  • Scollega il prodotto Apple da qualsiasi fonte di alimentazione esterna.
  • Scollega i dispositivi esterni e altri cavi dal prodotto.
  • Tieni il prodotto lontano dai liquidi.
  • Fai in modo che non penetri umidità nelle aperture e non utilizzare spray, solventi o sostanze abrasive.
  • Non spruzzare detergenti direttamente sul prodotto.

Via | RedmondPie

]]> http://www.ispazio.net/505659/ecco-perche-dovreste-occasionalmente-pulire-linterno-del-case-del-vostro-iphone/feed 0 Apple rende Dr. Dre il musicista più pagato del 2014 http://www.ispazio.net/505047/apple-rende-dr-dre-il-musicista-piu-pagato-del-2014 http://www.ispazio.net/505047/apple-rende-dr-dre-il-musicista-piu-pagato-del-2014#comments Sat, 13 Dec 2014 16:09:50 +0000 http://www.ispazio.net/?p=505047 Secondo l’ultima classifica di Forbes, Dr. Dre è di gran lunga il musicista più pagato del 2014, avendo guadagnato 620 milioni di dollari grazie all’acquisizione della Beats da parte di Apple.

dr-dre

Al secondo posto Beyoncè la quale però ha guadagnato oltre mezzo miliardo in meno rispetto a Dr. Dre, giusto per rendere meglio l’idea di quanto ricco sia diventato quest’ultimo.

Forbes non specifica quanti siano i guadagni di Dr. Dre derivanti dalla vendita di Beats e quanti quelli realmente guadagnati in base alla vendite musicali ma sottolinea che la maggior parte sono arrivati proprio da Apple che gli ha permesso di ottenere il record di musicista più pagato di sempre, in un solo anno.

Ecco la classifica completa:

  1. Dr. Dre: 620 milioni di dollari
  2. Beyoncé: 115 milioni di dollari
  3. The Eagles: 100 milioni di dollari
  4. Bon Jovi: milioni di dollari
  5. Bruce Springsteen: 81 milioni di dollari
  6. Justin Bieber: 80 milioni di dollari
  7. One Direction: 75 milioni di dollari
  8. Paul McCartney: 71 milioni di dollari
  9. Calvin Harris: 66 milioni di dollari
  10. Toby Keith: 65 milioni di dollari

Tutte le altre posizioni, fino alla 34, sono disponibili qui.

]]>
http://www.ispazio.net/505047/apple-rende-dr-dre-il-musicista-piu-pagato-del-2014/feed 0
Italiani smemorati: perché sforzarmi di ricordare, se la tecnologia può farlo per me? http://www.ispazio.net/504805/italiani-smemorati-perche-sforzarmi-di-ricordare-se-la-tecnologia-puo-farlo-per-me http://www.ispazio.net/504805/italiani-smemorati-perche-sforzarmi-di-ricordare-se-la-tecnologia-puo-farlo-per-me#comments Fri, 12 Dec 2014 11:50:38 +0000 http://www.ispazio.net/?p=504805 A chi non è capitato almeno una volta di avere un black out della propria mente? E così ci si ritrova inermi con la cornetta in mano senza riuscire a comporre il numero di telefono che conosciamo da sempre o di fronte alla commessa che aspetta che digitiamo sul terminale il solito pin che la banca ci ha affidato da anni. Sovraccarichiamo talmente tanto la nostra mente di informazioni che non dobbiamo stupirci se a volte si concede di staccare la spina. Per fortuna (o purtroppo) la tecnologia sembra venirci in soccorso colmando le nostre carenze, ma non solo. Con il suo supporto ci ha infatti resi forse un po’ pigri, visto che ci offre la possibilità di affidarci a lei piuttosto che sforzarci di memorizzare.

ho-perso-la-memoria-kingstone

A che livello si trova la memoria degli italiani?

Kingston Technology, ha condotto un sondaggio per capire a che livello si trova la memoria degli italiani.

In un Paese in cui 45 milioni di persone hanno uno smartphone, il gesto di  annotare i numeri di telefono sull’agendina sembra davvero preistoria. Infatti, il 44% degli intervistati dichiara di non considerare nemmeno l’ipotesi di sforzarsi di memorizzare i numeri a memoria dal momento che qualcuno ha ben pensato di includere di serie la rubrica dei contatti nei telefonini. Per fortuna, si salva ancora un buon 54% che ricorda almeno qualche numero tra i più importanti.

La tecnologia ci “salva” anche quando è il momento di fare gli auguri ad amici e parenti: l’app di Facebook evita brutte figure con i propri cari al 63% dei rispondenti, segnalando tramite notifica sul proprio profilo il compleanno dei propri contatti.

Anche di fronte a operazioni di calcolo veloci, la maggioranza (43%) si affida alla tecnologia appellandosi all’infallibile app del telefono, che in un batter di ciglio fornisce il risultato esatto e senza margini di errore. Il 38%, invece, dichiara di non avere problemi a fare addizioni e sottrazioni a mente.

E dopo la matematica, Kingston Technology ha cercato di scoprire come ce la caviamo nel Bel Paese con la storia. Di fronte a domande a bruciapelo su date e momenti storici di rilievo, il 48% ammette di non esitare… a fiondarsi sul web per cercare la risposta corretta. Possiamo contare – forse – su quel 29% che probabilmente, ai tempi della scuola, alzava la mano per primo e rispondeva alla professoressa senza indugio.

Tra carte di credito, tessere fedeltà, account per i più improbabili dei profili, siamo sommersi da dati di accesso, password e pin. Il 62% ha memorizzato solo alcune di quelle che utilizza più spesso, mentre solo il 31% le ricorda praticamente tutte. Per fortuna, solo il 7% cade nell’errore di salvare queste informazioni strettamente confidenziali sul proprio telefonino.

Infine, Kingston con il sondaggio ha scoperto che al volante, un 44%, forse con poco senso dell’orientamento e memoria, non può più fare a meno del navigatore, mentre in cucina, il 75% di chi si diletta ai fornelli non si sforza di ricordare le ricette della nonna ma segue pedissequamente le indicazioni dei migliaia di blog presenti in rete.

KINGSTON-infograficaMEMORIA_rid

La maggior parte delle persone si lamenta di avere una pessima memoria, ma molto spesso questo accade perché utilizziamo male uno dei mezzi più potenti di cui disponiamo: la mente. Siamo dotati di una memoria perfetta, ma pochi sanno impiegarla al meglio”, ha dichiarato il Dott. Giovanni Sposito (esperto in formazione comportamentale e formatore presso Egoformazione). “Da anni mi occupo di corsi di memoria e apprendimento efficace e ho allenato migliaia di persone attraverso un metodo che sfrutta memoria visiva e capacità di associazione. Applicandolo, i risultati che si ottengono nel ricordare dati, informazioni, numeri di telefono o appuntamenti sono davvero straordinari. Per sfruttare al massimo la propria memoria occorre “portare il cervello in palestra”, esattamente come si fa con il fisico. Basta imparare ad allenarsi in modo corretto”.

E’ da quando è nata, nel 1987, che Kingston ha come obiettivo di risolvere le esigenze di memoria degli utenti”, ha dichiarato Stefania Prando, Business Development Manager di Kingston in Italia. “Il passo dalla memoria del chip a quella della mente umana è stato breve: ci incuriosiva il fatto di capire come gli ausili tecnologici dei nostri giorni ci supportino proprio in termini di … memoria, area nella quale ci sentiamo piuttosto esperti!”.

]]>
http://www.ispazio.net/504805/italiani-smemorati-perche-sforzarmi-di-ricordare-se-la-tecnologia-puo-farlo-per-me/feed 0
ll primo Apple Watch? In vendita a partire dal…1995 http://www.ispazio.net/504712/l-primo-apple-watch-in-vendita-a-partire-dal-1995 http://www.ispazio.net/504712/l-primo-apple-watch-in-vendita-a-partire-dal-1995#comments Fri, 12 Dec 2014 08:00:19 +0000 http://www.ispazio.net/?p=504712 A lungo si è parlato di Apple Watch, il primo smartwatch dell’azienda californiana, come il dispositivo che apre gli orizzonti di Apple ad una nuova gamma di prodotti. Accade spesso, nel corso della storia, che le idee siano cicliche e che invece di nascere si limitino semplicemente a ritornare a galla. Direttamente dal 1995, il primo Apple Watch.

apple watch 1995

L’oggetto della foto, è un orologio da polso con il simbolo di Apple che l’azienda diffuse nel 1995 al fine di invogliare gli utenti ad aggiornare i loro Mac al System, 7.5. Gli utenti che, a Maggio e Giugno dello stesso anno, effettuavano l’aggiornamento avevano la possibilità di scegliere tra il primo watch Apple e Conflict Catcher 3 un’utility per la gestione di estensioni e pannelli di controllo.

Alcuni di questi esemplari, sono stati conservati meticolosamente da molti rivenditori e, con l’avvento del dispositivo indossabile di nuova generazione, vengono venduti in una fascia di prezzo che, a seconda delle condizioni dell’oggetto, varia dai 99$ ai 129$.

Awatch-2

Ovviamente l’orologio non ha alcuna funzione avanzata, ma per i fan di Apple è pronto a diventare un vero e proprio oggetto di culto.

Via | MacRumors

]]>
http://www.ispazio.net/504712/l-primo-apple-watch-in-vendita-a-partire-dal-1995/feed 0