Dopo la scoperta di un serio bug relativo ai sistemi di pagamento, in un post pubblicato su Reddit, Jay Freeman, lo sviluppatore di Cydia conosciuto nel panorama del jailbreak come Saurik, nella giornata di ieri ha annunciato la chiusura definitiva del Cydia Store!

 

Per chi non lo sapesse, Cydia è un applicativo open source basato su apposite liste – repository – che permette agli utenti di installare software e pacchetti di terze parti, a pagamento e non, sugli iPhone jailbroken. Una sorta di App Store alternativo insomma, grazie al quale noi smanettoni ci siamo davvero sfiziati negli anni d’oro del jailbreak.

Da quando Apple ha iniziato ad aggiungere più funzionalità ad iOS, la popolarità del jailbreak è diminuita costantemente. Allo stesso tempo, è diventato più difficile eseguire il jailbreak e ciò ha rallentato significativamente i rilasci pubblici dei tool per poter effettuare la procedura, portando ad una diminuzione di traffico (e di entrate) sul Cydia Store e, di conseguenza, ad un aumento dei costi. Costi che Saurik non vuole sostenere.

Saurik chiude Cydia

L’intenzione di Saurik era quella di chiudere il Cydia Store entro la fine dell’anno, ma lo sviluppatore ha dovuto anticipare i tempi a causa di un serio bug scoperto di recente, relativo ad acquisti non autorizzati effettuati da profili ai quali gli utenti avevano collegato il proprio account Paypal. Queste la parole di Saurik:

La realtà è che volevo chiudere il Cydia Store completamente prima della fine dell’anno. Questo servizio mi fa perdere i soldi e non ho più la passione per mantenerlo: era una componente fondamentale di un ecosistema sano e per un po’ ha aiutato a finanziare un piccolo staff di persone dietro al progetto, ma è costato moltissimo alla mia salute mentale ed ha portato molte persone a odiarmi irrazionalmente. Il bug scoperto era serio. E’ stato stupido da parte mia aver commesso un errore così grande nel backend del Cydia Store ed ho dovuto riconsiderare le mie scadenze. Sono quindi andato avanti ed ho interrotto la possibilità di acquistare cose su Cydia, con effetto immediato.

Da ieri, dunque, gli acquisti sul Cydia Store sono disabilitati: questo vuol dire che nessuno può più scaricare o acquistare nuove app, a meno che non siano disponibili su repository di terze parti. Tuttavia, i pacchetti acquistati in passato risultano ancora disponibili per il download ma Saurik ha annunciato che la prossima settimana pubblicherà un post ufficiale a riguardo, sul quale vi terremo ovviamente aggiornati.