Applicazioni in Background grazie ad un Multitasking integrato da Apple?

In rete sono iniziati a girare dei nuovi Rumors che riguardano l’implementazione di un vero multitasking sull’iPhone. Tutti sappiamo che tramite Cydia, è possibile installare Backgrounder, un daemon che permette di ternere aperte più applicazioni contemporaneamnte, ma sicuramente un’implementazione nativa all’interno di un firmware (l’ipotetico 3.0), offrirebbe prestazioni sicuramente migliori.

Queste voci, a detta di MacRumors, sono partite da alcuni sviluppatori vicini ad Apple, e giustificherebbe il ritardo dell’implementazione delle nuove API di Apple che riguardano il sistema di Notifiche Push.

Pensonalmente non penso che queste voci possano essere veritiere, in quanto Apple annunciò i servizi push durante un Keynote, descrivendo tutti i disagi di un multitasking e tutti i pregi del collegamento ad un solo server (the cloud), che tiene aggiornate le applicazioni anche quando in realtà sono chiuse, a tutto vantaggio della batteria. Non capita spesso che Apple cambi idea, ma soprattutto capita ancor meno che torni indietro “rimangiandosi” le parole dette.

Probabilmente i ritardi per i servizi Push, sono soltanto da ricercare nel nuovo modello di iPhone che probabilmente verrà lanciato questa estate. D’altronde bisognerà pur renderlo migliore e convincerci a ri-comprarlo, no?

[Via]

In rete sono iniziati a girare dei nuovi Rumors che riguardano l’implementazione di un vero multitasking sull’iPhone. Tutti sappiamo che…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:Senza categoria
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.