IQRD, il software spia che affligge vari dispositivi mobili, non sembra essere un grave problema per iOS

Negli ultimi giorni l’attenzione dei media si è concentrata sulla scoperta di Trevor Eckhart, il quale ha rintracciato la presenza di un software spia – chiamato IQRD – su vari dispositivi mobili Android,  BlackBerry e Nokia. A quanto pare anche i possessori di iPhone con iOS 5 sono destinati a soffrire di questo male.

A comunicare la notizia è stato chpwn anche se il problema sembra essere meno grave del previsto. L’hacker ha infatti affermato che a differenza di altri sistemi mobili, nel caso di iOS la privacy degli utenti non sembra essere a repentaglio, avendo la possibilità di disabilitare il tutto attraverso un semplice passaggio.

Stando alle notizie al momento disponibili, la notizia del giorno è che la società californiana ha deciso di evitare qualsiasi tipo di trasferimento di file o contenuti di vario tipo, dai terminali degli utenti ai vari operatori telefonici, permettendo inoltre di disabilitare completamente il servizio.

A tal proposito vi basterà seguire il percorso Impostazioni>Generali>Info>Diagnosi e Uso e spuntare l’opzione “Non Inviare” .

L’opinione diffusa tra gli addetti ai lavori è che attualmente i possessori di dispositivi iOS possano stare al sicuro e ritenere protetta la propria privacy, sottolineando come il sistema mobile della società californiana permetta anche di visualizzare quali siano i dati che l’utente ha eventualmente deciso di condividere con l’operatore (opzione  Dati di diagnosi e utilizzo).

Ovviamente vi terremo aggiornati sull’evolversi della situazione, nel frattempo vi lasciamo a questo video dimostrativo del funzionamento di IQRD su Android.

Negli ultimi giorni l’attenzione dei media si è concentrata sulla scoperta di Trevor Eckhart, il quale ha rintracciato la presenza…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: