Un Sir a Cupertino: Jony Ive cavaliere di Sua Maestà

Jonathan “Jony” Ive può fregiarsi di un nuovo titolo oltre a quello di Senior Vice President Design di Apple. Da oggi può vantarsi di essere un Sir, un cavaliere del regno di Sua Maestà. Ovviamente il titolo è assegnato per il successo che il cittadino britannico ha ricevuto in questi anni e per l’ottimo lavoro svolto nel campo del design.

L’interessato si è detto particolarmente emozionato e onorato per questo riconoscimento. L’uomo che ha dato forma e vita a tutti i più grandi successi Apple dal 1996 a oggi era in procinto di lasciare l’azienda di Cupertino per fare ritorno in patria, ma dopo qualche piccolo tentennamento iniziale tutto è rientrato e Jony è rimasto al suo posto in California.

Il papà degli iPod, degli iMac, dell’iPhone e anche dell’iPad è attualmente una delle figure cardine all’interno di Apple e anche se non ufficialmente riconosciuto, è il vero erede di Steve Jobs. Il rapporto tra i due era una simbiosi perfetta, tanto che nella biografia ufficiale di S.Jobs scritta da Walter Isaacson, i due venivano definiti come “partner spirituali”. Naturalmente “vivere” con Jobs non era la cosa più semplice di questo mondo e gli attriti tra i due non sono mancati (Jobs si era preso il merito di alcune idee di Ive), ma questo non toglie nulla alle straordinarie idee partorite da queste due brillanti menti.

Arriva quindi in questi giorni anche il riconoscimento ufficiale dalla patria natia di Ive, cosa che come abbiamo letto a inizio articolo inorgoglisce non poco lo stesso. Siamo sicuri che questo titolo non farà altro che stimolare ulteriormente la vena “artistica” di questo interessante e controverso personaggio che stiamo imparando a conoscere forse troppo tardi.

Via | 9to5Mac

Jonathan “Jony” Ive può fregiarsi di un nuovo titolo oltre a quello di Senior Vice President Design di Apple. Da…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: