Apple potrebbe obbligare legalmente Motorola a distruggere i suoi terminali

Ultimamente la Germania è diventata piuttosto calda per quanto riguarda le cause brevettuali di Apple, soprattutto per l’ultima battaglia che il colosso di Cupertino ha contro Motorola. Nell’articolo pubblicato ieri vi abbiamo spiegato che la gestione delle foto di motorola viola il brevetto di Apple EU Patent No. EP2059868 per quanto riguarda appunto la galleria fotografica.

Il brevetto infranto da Motorola si riferisce alle modalità di scorrimento e allo zoom-in delle foto nella galleria, e questo potrebbe avere delle ripercussioni sull’hardware dei dispositivi se non viene modificato in breve tempo il sistema di gestione delle foto. L’ingiunzione concessa dalla Corte di Monaco di Baviera, dà ad Apple la possibilità di richiedere a Motorola la distruzione di eventuali terminali che abbiano violato il brevetto in Germania.

Apple può anche forzare Motorola a recuperare tutti i loro prodotti che violano i brevetti presenti dai rivenditori tedeschi, in modo che si possano distruggere. Sarà piuttosto improbabile che accada, anche perchè altrimenti vedremo montagne di cellulari Android bruciare per le strade come la caccia alle streghe nel sedicesimo secolo.

Non tutto è perduto per Motorola. Infatti un semplice aggiornamento software può evitare la distruzione di migliaia di terminali, e quasi sicuramente sarà quella la strada che sceglieranno. Apple ha ancora un certo numero di cause contro Motorola e altri produttori in giro per l’Europa, quindi diventerà interessante vedere come le aziende adegueranno le loro strategie giuridiche in base a questa sentenza.

Via | CultOfMac

Ultimamente la Germania è diventata piuttosto calda per quanto riguarda le cause brevettuali di Apple, soprattutto per l’ultima battaglia che…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: