Le decorazioni dello Yerba Buena Center suggeriscono un iPhone più alto?

Pare proprio di si. A primo impatto quello che vediamo è semplicemente il logo Apple spalmato su uno sfondo molto vivace e colorato, ma ad un occhio più attento la faccenda si è rivelata molto più interessante. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Negli ultimi giorni vi abbiamo riportato la notizia riguardante l’allestimento dello Yerba Buena Center in vista del Keynote di Apple che si terrà il 12 settembre e presenterà il tanto atteso iPhone 5. Sebbene ci siamo trovati di fronte ad uno spettacolo di colori non indifferente, quello che c’è dietro sembra ancora più eccezionale. Come vi dicevo all’inizio dell’articolo, ad un occhio poco attento potrebbe sembrare un semplice miscuglio affascinante di colori, ma in realtà la faccenda non è solo un accostamento cromatico ben studiato: se guardiamo bene infatti, quelli che sembrano essere solo colori ben posizionati sono in realtà le icone più famose del nostro amato iPhone volutamente ed eccessivamente stretchate (nel gergo di Photoshop, con “stretching” si intende l’allungamento di un’immagine lungo un solo lato, a discapito delle proporzioni).

Game Center, iTunes, Musica ed App Store sono solo alcune delle icone che, se guardiamo bene, sono presenti nella composizione di colori applicata lungo la facciata principale dello Yerba Buena Center.

Provando ad inclinare e contrarre un pò le immagini, si può verificare ancor meglio ciò che vi stiamo riportando. Come potete vedere, le icone sono chiaramente riconoscibili in una forma forzatamente “allungata”.

Un modo dolce e velato per suggerire (o meglio, confermare) l’allungamento del display del tanto atteso iPhone?

Via | MacRumors

Pare proprio di si. A primo impatto quello che vediamo è semplicemente il logo Apple spalmato su uno sfondo molto…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: