‘Un Anello per domarli, un Anello per trovarli, Un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli’ arriva l’NFC Ring!

Presentandolo con la nota citazione tratta dal Signore degli Anelli, quello che vi segnaliamo oggi è NFC Ring, un anello che mira a rivoluzionare per sempre la nostra vita quotidiana…e non solo in ambito smartphone!

nfc ring

Il progetto si chiama NFC Ring e cambierà il modo di sbloccare lo smartphone, consentendoci di abbandonare per sempre password su password e codici di sblocco vari. Non che questo mezzo sia perfettamente sicuro, ma rappresenta comunque una valida alternativa alle combinazioni alfanumeriche, o meglio: la rappresenterà, a partire da settembre.

L’anello, come avrete sicuramente intuito dal nome, sarà dotato di tecnologia Near Field Communication, la quale consente di trasferire informazioni e mettere in comunicazione perone e dispositivi di varia natura. Come sarà applicato nell’ambito degli smartphone? Semplice: poggiando l’anello sul retro del dispositivo, questo si sbloccherà automaticamente, senza dover più inserire nessun codice. Tutto questo funzionerà tramite un’applicazione installata sullo smartphone e che riconoscerà solo e soltanto il nostro anello.

Ciò che rende speciale l’NFC Ring è che non sarà necessario ricaricarlo, quindi potremo utilizzarlo tutte le volte che vorremo senza il rischio di rimanere “bloccati” all’improvviso. Ma la funzione che più vorrei portare alla vostra attenzione è un’altra: l’NFC Ring potrà essere collegato a qualsiasi altro dispositivo che abbia al suo interno (o da qualche parte) l’applicazione installata; ad esempio, l’anello sarà in grado di aprire anche una porta.

Lo so, arrivati a questo punto starete pensando: si, ma quanto costa? L’NFC Ring ci stupisce anche qui: il prezzo sarà di soli 20€!

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: