Decide di passare ad Android con il Nexus 5 ma torna all’iPhone dopo 24 ore

Un noto giornalista di PC Mag, felice utilizzatore di iPhone dal 2008, decide di passare “dall’altra parte” e provare Android comprando l’ultimo smartphone di Google Nexus 5. L’abitudine però ha prevalso sulla voglia di cambiare.

5snexus5

Vi abbiamo parlato sempre in modo entusiasta del Nexus 5, fin dalla sua comparsa sul PlayStore; secondo il nostro punto di vista, a quel prezzo è davvero un ottimo smartphone, magari non il migliore in assoluto, ma sicuramente l’unico con un eccezionale rapporto qualità/prezzo.

Seamus Cordon, noto giornalista di PCMag, decide di comprare il Nexus 5 allettato dal prezzo di $350 e non disposto a spendere circa $700 o stipulare un nuovo contratto per l’iPhone 5S. Lui aveva sempre utilizzato solo iPhone fin dal 3G nel lontano 2008. Ma aveva voglia di cambiare, era attratto dal design elegante del Nexus 5 e riteneva ormai scomodi per la lettura i 4 pollici del suo iPhone.

nexus-5-530x502

Dopo aver comprato il Nexus 5 però, la felicità per il nuovo dispositivo è durata poco. Cordon ha infatti dopo poche ore sentito la mancanza del tasto Home fisico. Anche il display, seppur migliore per la leggibilità delle news, risultava troppo grande per essere gestito con una sola mano. Nonostante la voglia di uno schermo più grande, ha quindi scoperto di preferire quelli piccoli perché con un solo pollice si possono raggiungere tutti i punti dello schermo necessari all’utilizzo del dispositivo.

Il morale della favola è che 24 ore dopo l’amico Cordon ha riposto nella scatola il suo Nexus 5 fiammante ed è tornato ad il “vecchio” iPhone 5. Sicuramente è stata una scelta soggettiva. Abbiamo sempre ripetuto in questo blog che ormai la scelta tra iOS o Android è puramente una questione di gusti e necessità personali.

Voi avete esperienze simili? Siete passati ad Android e ve ne siete pentiti oppure avete scoperto un nuovo mondo irrinunciabile? Raccontatecelo nei commenti!

Via | BGR

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: