Ecco 12 cose che non sapevate sul CEO di Apple, Tim Cook

Tim Cook è sicuramente una delle figure più prudenti della Silicon Valley in fatto di privacy. Ma un personaggio di questo calibro, legato ad una delle aziende più in vista del pianeta, non resta un mistero per molto tempo. Proprio la settimana scorsa il CEO ha dichiarato in maniera più o meno esplicita la sua omosessualità. Ecco 12 cose che forse contribuiranno a dissipare le ombre sulla vita del CEO.

tim cook

  • Tim Cook si è laureato alla Auburn University dove ha studiato ingegneria industriale. E’ nato a Robertsdale in Alabama.

1

  • Cook spesso non è stato considerato il degno erede diretto del regno di Jobs e in molti pensavano che non sarebbe mai diventato CEO

2

  • Prima di lavorare in Apple, Cook ha lavorato per 12 anni alla IBM

3

  • Mentre lavorava alla IBM ha conseguito una MBA (Master of Business Administration) alla Duke seguendo lezioni serali

4

  • Cook e Jobs non avevano molto in comune se non la passione per il Rock and Roll anni ’60

5

  • Cook guida Apple con una calma fuori dal comune

6

  • Cook è da molti considerato parsimonioso dato la sua casa in Palo Alto

7

  • La vacanza ideale di Cook è fare trekking nello Yosemite National Park

8

  • Nonostante la sua vita sia molto impegnata, Cook ha rivelato di essere un assiduo spettatore di CNBC e ESPN

9

  • Cook ha assunto la carica di CEO nello stesso giorno in cui è stata ceduta da Jobs

10

  • Cook è famoso per essere un filantropo e una persona molto attenta al sociale

11

  • L’ultimo avviso di Jobs a Cook è stato di non pensare a “cosa farebbe Jobs” ma fare solo quello che è giusto

12

Via | BusinessInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: