[MWC 2015] Anteprima di Huawei TalkBand B2: fitnessband ma molto di più

Indipendentemente dall’importanza che ha sul mercato, oggigiorno qualsiasi azienda sta cercando di entrare nel mercato del fitness e wellness proponendo dispositivi mirati a migliorare la salute degli utenti nonché le loro prestazioni sportive. Anche HuaWei, azienda emergente cinese, decide di riconquistare una fetta degli utenti smartphone appassionati di fitness.

huawei talkband b2

Design

Rispetto al suo predecessore, Talkband B2 gode di forme più squadrate e sarà disponibile nelle colorazioni nero, argento e dorato, quest’ultima variante darà anche la possibilità di scegliere tra un cinturino in plastica e uno in cuoio.

IMG_0785

Funzionalità

La prima ed essenziale differenza tra la prima e la seconda versione della fitnessband è il Touch. TalkBand B2 gode infatti di uno schermo touch i cui swipe permettono agli utenti di spaziare tra le varie funzioni messe a disposizioni degli utenti come orario, cronometro, tracker del sonno, contapassi o calorie bruciate.

Doppia funzione

Caratteristica distintiva di Talkband rispetto alla maggioranza dei competitor presenti sul mercato è la doppia funzione.

IMG_0790 huawei talkband b2

Il quadrante del dispositivo infatti si distacca dal cinturino per diventare un pratico auricolare nel caso riceviate una telefonata durante la vostra attività fisica.

IMG_0797

Autonomia

TalkBand B2 dispone di un’autonomia di 5 giorni se utilizzato solo come activity tracker e fino a 6 ore in conversazione e 12 giorni in modalità standby.

 IMG_0783

Disponibilità

Sarà possibile acquistarlo anche in Italia a partire da Aprile; il prezzo è di 169€ per la versione normale e 199€ per l’edizione “Premium” con due cinturini.

Compatibilità

TalkBand B2 sarà compatibile sia con iOS che Android.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: