GeoHot spaventa Steve Jobs: L’articolo di Repubblica

Oggi Repubblica ha dedicato un intero articolo a GeoHot, il giovane hacker che ogni volta riesce a sbloccare i nuovi modelli di iPhone. Questa storia è stata paragonata a quella di Davide e Golia, con il giovane armato di fionda che riesce a battere il gigante.

1258546033_273

Nell’articolo c’è una piccola biografia e si parla dell’ultimo tool che ha rilasciato, blackra1n, che permette di eseguire il Jailbreak, l’unlock e l’attivazione di tutti i dispositivi con un solo click. Si passa poi anche a Cydia, l’applicazione alternativa che permette di installare una serie di utility in gradi di ampliare le funzioni native del firmware, colmando alcune lacune di Apple.

L’azienda di Cupertino non si è mai data per vinta ed ha sempre cercato di ostacolare questi sblocchi introducendo delle nuove misure di sicurezza. Al momento infatti, l’ultimo modello di iPhone 3GS, utilizzando una nuova versione dell’iBoot, non può essere utilizzato con un untethered Jailbreak ma GeoHot ha promesso di riuscire a farlo non appena verrà rilasciato il Firmware 4.0.

Il successo di Holtz è destinato ad aumentare sempre di più nel tempo e già il fatto che se ne parli su testate di questo tipo ne è la chiara dimostrazione. L’articolo di Repubblica presenta qualche errore, iniziando dal cognome di George, ma risulta abbastanza interessante e potete leggerlo cliccando qui.

Grazie a tutti per le numerose segnalazioni

Oggi Repubblica ha dedicato un intero articolo a GeoHot, il giovane hacker che ogni volta riesce a sbloccare i nuovi…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:Senza categoria
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.