Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

WWDC 2013: ecco i segreti celati dietro il logo dell’attesissimo evento
Curiosità

WWDC 2013: ecco i segreti celati dietro il logo dell’attesissimo evento 

Il 10 Giugno è il giorno in cui avrà inizio la WWDC 2013 indetta da Apple. Come sempre la società di Cupertino non dà mai niente per scontato, lasciando trapelare appositamente alcuni indizi dal logo della conferenza o dall’invito stesso. Ecco come abbiamo interpretato gli indizi per la prossima WWDC.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

o-AAPPLE-facebook

Nel corso degli ultimi anni, la conferenza altamente pubblicizzata da Apple, contiene un indizio fondamentale che viene convertito in una sorta di ‘codice visivo’ con lo scopo di trasmettere un messaggio diverso con molteplici possibili interpretazioni, nascondendo il vero significato.

In realtà, da cinque anni l’invito digitale che la società rilascia ai membri della conferenza, contiene un indizio inequivocabile relativo al tema più caldo della manifestazione. Presumendo che anche quest’ultimo invito contenga tali informazioni, di seguito proveremo ad elencare le varie e possibili novità che Apple potrebbe aver inserito al suo interno.

L’invito di quest’anno sembra piuttosto interessante. Il simbolo, come avete potuto notare, è contraddistinto da diversi colori, con alcuni quadrati arrotondati posti a strati uno sopra l’altro. Il quadrato in primo piano ha un colore pieno e non è inclinato in modo casuale come gli altri. I quadrati sottostanti, presentano colori sgargianti e opaci, ma la cosa interessante è che la forma del primo quadrato si adatta visivamente all’attuale generazione dell’Apple TV. Date un’occhiata voi stessi:

appletv-raz

Forse molti di voi pensano che il quadrato in questione possa rappresentare anche l’icona di un’app, ma questo non è il caso. Per spiegarlo accuratamente, è stata presa un’icona di un’app dal display Retina (dimensioni 1024×1024) ed è stata analizzata pixel per pixel, sovrapponendo l’immagine ad alta risoluzione della WWDC. Il risultato è che il raggio nell’angolo dell’icona dell’app era visivamente più nitido e quindi nettamente più arrotondato dell’angolo relativo al quadrato viola. In altre parole:

radius-wrong

Data l’immagine, molti pensano che Apple introdurrà non un ‘televisore’, ma piuttosto un aggiornamento hardware (o software) per la sua Apple TV. Il prodotto sarà probabilmente più integrato sia con iOS che con OS X, fornendo all’utente un’esperienza completamente interattiva, anche grazie a Siri.

Ovviamente, per riscuotere un discreto successo, la Apple TV dovrà competere con i rivali di questo settore, ovvero Microsoft e Sony. Il primo, come saprete, ha appena annunciato l’Xbox One, con tanto di controllo vocale, split-screen, esperienza TV “app-driven”, e partnership con la NFL. Quindi, vi è anche la concreta possibilità che l’azienda di Cupertino annunci alcune importanti novità per quanto riguarda i contenuti offerti tramite alcune delle più importanti reti televisive, rafforzando ulteriormente l’interesse del consumatore nell’Apple TV.

L’altra (improbabile) possibilità è data dall’introduzione del famoso ‘smartwatch’, come potete vedere dall’immagine. La lettera ‘C’ infatti, potrebbe per certi versi ricordare il cinturino di un orologio, ma qui l’interpretazione è strettamente soggettiva.

barclet

A quanto pare, questa è la prima volta che Apple ha usato i numeri romani nel suo invito WWDC. Comunque la sigla ‘MMXIII‘ in realtà rappresenta solamente l’anno 2013. Il 2013, nel calendario gregoriano, è il 2013° anno dopo Cristo, il 13° anno del terzo millennio e del 21° secolo e il anno del 2010.

2013-roman-explaination

Inoltre, il font scelto non è più il classico Myriad Pro. Si tratta infatti di un font più sottile, più leggero e più complesso, il quale rappresenta sicuramente un cambiamento. Abbiamo visto soltanto una volta in passato un font diverso dal Myriad, proprio all’evento “There’s something in the air”, dove Apple presentò il magnifico MacBook Air.

Screen-Shot-2013-05-26-at-18.07.13

E poi ci sono i colori che Apple ha scelto di utilizzare. Sono colori abbastanza celebrativi a mio parere, simili a quelli utilizzati allo Yerba Buena Center dove Apple ha tenuto diverse conferenze.

color-palette

yerbabuena6502281

Tenendo conto di quanto detto, penso che possiamo arrivare alla conclusione che Apple presenterà qualcosa di clamoroso nelle prime settimane di giugno. La società è ancora rimasta in silenzio in termini di software e hardware nel 2013, e la WWDC 2013 è sicuramente destinata all’introduzione di nuovi sistemi operativi e (meno probabilmente) nuovi device. Ora Apple deve solamente dimostrare di essere ancora al top in termini di tecnologia ed innovazione. Attendiamo con trepidazione il 10 giugno.

Via | RazorianFly

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.