Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Ragazza paga 1.500 dollari credendo di acquistare due iPhone, ma…

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Una nuova truffa che vede come protagonisti un furbo venditore, un acquirente credulone ed un liscio e splendente prodotto Apple si è appena conclusa sul suolo Australiano.

mele

A 750 dollari ciascuna: è questo il prezzo delle due mele McIntosh vendute ad una giovane ragazza di 21 anni della città di Birsbane. La ragazza era alla ricerca di due iPhone, così ha pensato di scrivere l’annuncio su Kijiji. Dopo poche ore, è stata subito contattata da un’altra donna che le ha proposto di venderle i suoi due iPhone per 1500 dollari australiani (circa 1000 euro).

L’acquirente ha accettato l’offerta e si è incontrata con la donna al parcheggio di un McDonald, dove si è vista consegnare due scatole sigillate presumibilmente contenenti un iPhone ciascuna. La ragazza ha pagato quanto da accordi ed è tornata a casa. Solo lì ha aperto le confezioni, trovando al suo interno una mela in ogni scatola.

Non è la prima volta che sentiamo parlare di truffe relative agli ambiti dispositivi Apple. Sebbene la ragazza sia stata poco sveglia, è sempre bene assicurarsi di ciò che si sta comprando, specialmente se ci troviamo di fronte ad un rivenditore non autorizzato e dove l’offerta sembra “troppo bella per essere vera”.

Via | PhoneArena

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.