dzdock one: un dock universale ed economico, disegnato da un bambino di 11 anni

Dino Zaharakis è questo il nome del bambino-imprenditore di undici anni che ha realizzato un dock in alluminio per iPad, iPhone e non solo. Andiamo a vedere di cosa si tratta e la nascita di questo prodotto.

Se dietro a ogni invenzione c’è una storia, anche in questo caso è così: infatti dopo che il padre di Dino ha improvvisato uno stand che sarebbe servito al figlio durante il campo estivo, l’undicenne ha segnalato i problemi riscontrati e ha presentato al padre alcuni suggerimenti che sono andati poi ad eliminare i difetti di progettazione precedenti. Da qui naque dzdock one, stand realizzato completamente in alluminio riciclabile e disponibile in diverse colorazioni.

Avevamo già visto altre dimostrazioni di stand fai da te e se in alcuni casi ciò che ne è scaturito non è proprio quello che ci si aspettava, nel caso del dzdock bisogna dire che il risultato è veramente ottimo. Le immagini che ritraggono questo accessorio sono sempre accompagnate dalla scritta “Tutti per uno, uno per tutti”, questo perché il dock in questione è compatibile con molti device, non solo con iPad, iPhone e iPod Touch ma anche con altri modelli di smartphone e tablet, come si può notare dalla seguente immagine.

dzdock è stato studiato per un utilizzo di “visualizzazione”, ossia per la visione di filmati, videoconferenze o utilizzo del dispositivo se accompagnato da una tastiera bluetooth. Oltre al design molto semplice ma allo stesso tempo elegante, è stato previsto un taglio che permette di inserire il proprio dispositivo senza rimuovere il cavo di alimentazione/connessione al computer.

Una soluzione molto semplice e che potete acquistare su sito Amazon tramite questa pagina con un prezzo di 25$ (circa 19€) anziché 30$. Vi lasciamo con il simpatico video introduttivo di questo prodotto.

Via | PadGadget

Dino Zaharakis è questo il nome del bambino-imprenditore di undici anni che ha realizzato un dock in alluminio per iPad,…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: