Apple conferma che il data center in North Carolina supporterà iTunes e MobileMe

Come vi avevamo già riportato, ieri si è tenuta una riunione degli azionisti Apple e tra le varie tematiche trattate vi è stato spazio per affrontare anche la questione relativa al nuovo Data Center in North Carolina che aprirà i battenti questa primavera.

Il management Apple durante l’annuale incontro con gli azionisti ha confermato che il nuovo data center sarà utilizzato per supportare iTunes e MobileMe. Il progetto, costato 1 miliardo di dollari, ha subito qualche rallentamento ma sembra, adesso, essere pronto per l’apertura che dovrebbe avvenire questa primavera.

Apple già dispone di un centro in California, originariamente costruito per l’azienda di telecomunicazione MCI WolrdCom. Tuttavia il nuovo stabilimento sarà 5 volte più grande rispetto al primo raggiungendo una dimensioni complessiva superiore ai 46mila metri quadrati, anche se secondo le ultime voci si starebbe già pensando di raddoppiarla.

Sebbene il centro verrà anche utilizzato per il sistema aziendale, sono sicuramente gli utilizzi legati ad iTunes e MobileMe a generare varie speculazioni. In particolare l’opinione più diffusa è che si voglia lanciare un servizio cloud che permetta lo streaming dei contenuti presenti sulla propria libreria multimediale.

Anche MobileMe potrebbe usufruire di questo nuovo stabilimento. Sarebbe infatti previsto un miglioramento generale del servizio, che dovrebbe anche diventare gratuito, che in particolare permetterebbe la creazione di una specie di “cassaforte” dove ogni utente può in qualunque momento salvare e consultare file personali di qualunque genere.

Via | AppleInsider

Come vi avevamo già riportato, ieri si è tenuta una riunione degli azionisti Apple e tra le varie tematiche trattate…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: