Android meglio di iPhone? Vediamo insieme le 10 possibili ragioni!

Quante volte avete risposto con tono seccato al vostro amico che vi ripeteva con tono saccente che il suo smartphone, con Android installato, è meglio del vostro tanto caro iPhone? Ne abbiamo parlato tante volte nel corso del tempo e le opinioni sono sempre state disparate. In quest’articolo proviamo ad elencare 10 possibili ragioni per considerare il sistema di Google superiore all’iOS di Apple.

LifeHacker ha pubblicato un articolo davvero molto interessante, in cui si elencano 10 diverse ragioni che potrebbero essere utilizzate per provare la superiorità di Android rispetto all’iPhone e al suo sistema operativo. Nel creare questa lista, sono state considerate solo le funzioni che non potete in nessun modo utilizzare sul vostro iPhone, jailbreak compreso. Si tratta quindi di features di cui i possessori di smartphone, con installato il software della società di Mountain View, possono usufruire e che invece gli iPhoner non possono utilizzare in alcun modo.

10. Tastiere Personalizzabili


I possessori di Android, o chi lo hai utilizzato almeno una volta, conosceranno sicuramente la facilità e semplicità con la quale è possibile installare sul proprio dispositivo delle tastiere personalizzabili che in alcuni casi migliorano notevolmente l’interfaccia durante la digitazione di testo.

9. Automazione


Tasker, una delle applicazioni più utili presenti su Android, consiste in un programma di automazione attraverso il quale l’utente ha la possibilità di migliorare sensibilmente il proprio dispositivo. Ad esempio è possibile impostare determinate opzioni in applicazioni, posizioni geografiche e tante altre variabili.

8. Home personalizzabile


Sebbene un iPhone jailbroken permetta la customizzazione di una serie di parametri nella home, la libertà concessa da Android è sicuramente superiore e soprattutto presente di default. Gesture, scorciatoie ed impostazioni di base sono tutti elementi con i quali è possibile personalizzare a proprio piacimento e in base a specifiche esigenze il proprio iPhone.

7. Widgets


Ne abbiamo parlato nei giorni scorsi e abbiamo visto che potrebbe essere una delle novità del prossimo iOS 5. Certo occupano spazio sullo schermo, ma in alcuni casi possono essere davvero molto utili. Basti pensare ai widgets sulle condizioni del tempo o che forniscono informazioni sulla musica che si sta ascoltando. Chi possiede un iphone jailbroken potrà obiettare che qualcosa del genere può essere fatto sia nella home che nella schermata di blocco, ma ancora una volta si tratta sempre di soluzioni non complete e con diverse limitazioni.

6. Storage e batteria rimovibile


Probabilmente una delle maggior richieste, fin dal primo modello, che i fan di Apple hanno messo in evidenza, è la presenza di una memoria esterna e una batteria rimovibili. Niente di particolarmente avanzato, ma che anzi, è presente nella maggior parte degli smartphone. Ed effettivamente più che una caratteristica tipica di Android si tratta di una feature che manca quasi esclusivamente solo su iPhone.

5. Installazione Wireless di Apps


Mentre la ricerca e scoperta di applicazioni è da sempre uno dei punti di forza dell’App Store e nel caso specifico dell’iPhone, non è possibile dire lo stesso per l’installazione delle stesse. In particolare nel caso in cui l’app viene trovata e scaricata tramite computer, la procedura per trasferirla sul melafonino è lunga e poco comoda. Nell’Android Market, troviamo apps come AppBrain, che permettono di trovare un’app, e premere un pulsante per installarla automaticamente senza bisogno di sincronizzazione tramite iTunes.

4. ROMs personalizzate


La natura Open Source è certamente il principale punto di furza sui cui, da sempre, i detrattori di Apple fanno leva. Nel caso dell’SO di Google, infatti, tutti possono creare una ROM personalizzata che può poi essere utilizzata da tutta la community.

3. Controllo del dispositivo tramite computer


Android permette di controllare e accedere a specifici documenti presenti sul terminale, direttamente dal computer. iOS, invece, escludendo i contenuti che possono essere scaricati solo tramite Cydia, non permette di usufruire di tale funzione.

2. Flash


I commenti a riguardo superano ormai i milioni. In questa sede non ci soffermeremo sull’analizzare se questa assenza sia o meno un vantaggio o svantaggio. Ci limiteremo invece a dire, che su iPhone, l’assenza del plugin non permette di visualizzare dei filmati, che invece gli utilizzatori di Android possono comodamente visualizzare.

1. Integrazione con applicazioni


Android permette di attribuire un’azione ad una particolare applicazione e di farla eseguire sempre dalla stessa. Ad esempio potrete decidere di effettuare chiamate sempre tramite Google Voice, piuttosto che con l’applicazione presente di default. Per farlo vi basterà selezionare l’app in questione da un apposito menu.

Conclusione

Probabilmente questa lista non rappresenta tutte le possibili considerazioni ed elementi che un potenziale acquirente può tenere in considerazione nello scegliere un iPhone o un dispositivo Android. Così come è anche vero che alcuni di questi elementi potrebbero avere importanze diverse per ognuno di noi. In linea generale la scelta sembra essere tra un sistema chiuso, sicuro e sostenuto da un maggior numero di apps e dall’altra parte un sistema più aperto e libero ma anche meno sicuro e diffuso. A voi la scelta.

Via | LifeHacker

Quante volte avete risposto con tono seccato al vostro amico che vi ripeteva con tono saccente che il suo smartphone,…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: