Apple cambia le sue regole e consente agli utenti Taiwanesi di provare le App per 7 giorni?

In un articolo di qualche settimana fa, riportammo la richiesta espressa del governo di Tapei di un periodo di 7 giorni per provare le App ed eventualmente richiedere il rimborso. Non c’è ancora nessuna notizia ufficiale, ma l’Economic Times indiano, afferma che la politica di Apple riguardo il periodo di valutazione delle App stia per cambiare.

Per rispettare la richiesta espressa dal governo Taiwanese, Apple avrebbe infatti esteso il periodo di valutazione delle applicazioni dagli attuali pochi minuti fino ad una settimana. Entro questo periodo sarà quindi possibile testare l’App acquistata ed ottenere un completo rimborso nel caso non soddisfi le nostre aspettative.

La mancanza di una politica di restituzione e rimborso, viola la legge della protezione dei consumatori taiwanese che prevede appunto un periodo di sette giorni di prova dopo l’acquisto di qualsiasi prodotto o software, anche se scaricato via internet. Il governo della capitale scoprì che Google ed Apple stavano violando tale legge e l’8 giugno ordinò di modificare le loro regole.

“Google ha rifiutato di cambiare la sua politica” afferma il capo della tutela dei consumatori Betty Chen, che continua dicendo: “Apple si è invece adeguata alla legge”. Staremo a vedere se Google cambierà idea a riguardo, nel frattempo, è facile aspettarsi provvedimenti analoghi anche in altri paesi.

Quante volte ci è capitato di acquistare un’App ingannati dalla descrizione presente sullo Store, per poi scoprire che non valeva proprio la pena comprarla! Chissà se un giorno anche in Italia sarà possibile testare il funzionamento di giochi e applicazioni in versione completa e poi decidere se tenerli o no.

Via | 9to5Mac

In un articolo di qualche settimana fa, riportammo la richiesta espressa del governo di Tapei di un periodo di 7…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: