Apple sta lavorando su un’applicazione di disegno avanzato basata sul multitouch

26/07/2011

Giornata ricca di novità in casa Apple, dove le invenzioni continuano a proliferare. L’azienda di Cupertino, infatti, ha reso noto di aver depositato un nuovo brevetto presso il US Patent and Trademark Office relativo ad un applicativo di disegno molto avanzato. Andiamo a vedere.

Analizzando il contenuto del brevetto emerge chiaramente che questa nuova applicazione sarà destinata principalmente a terminali come l’iPad; con le nuove gesture introdotte da OS X Lion, tuttavia, non è difficile immaginarne l’implementazione anche all’interno di iPhone o di sistemi Mac OS. Righello, goniometro, compasso e quant’altro saranno gli strumenti caratteristici di questa applicazione, che cerca di risolvere alcuni problemi caratteristici delle applicazioni CAD.

Apple ha depositato questo brevetto per un motivo molto semplice, che sta alla base dell’intera filosofia di Apple: rendere maggiormente intuitiva l’esperienza dell’utente nei confronti della macchina con cui interagisce. Spesso nelle applicazioni di disegno – sia in 2D che in 3D – sono presenti numerosi comandi, accessibili tramite menu o pulsanti: questo provoca l’aumento dei tempi necessari a svolgere il proprio lavoro, in quanto l’utente si ritrova a doversi districare tra miriadi di comandi.

Una carenza di intuitività che Apple si propone di correggere tramite il multitouch, la tecnologia che Cupertino ha introdotto ormai all’interno di tutti i suoi prodotti: per accedere alle varie funzioni e sceglierne le caratteristiche, quindi, ci troveremo ad eseguire movimenti quali il pinch e lo swipe, che ormai sono divenuti tradizionali nel panorama Apple. Non manca una nota in cui si ipotizza l’integrazione del servizio iCloud, anche se in questo caso non si hanno ulteriori informazioni.

Via | Patently Apple

Giornata ricca di novità in casa Apple, dove le invenzioni continuano a proliferare. L’azienda di Cupertino, infatti, ha reso noto…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.