Dropbox avrebbe rifiutato 800 milioni di dollari per l’acquisizione da parte di Apple | Rumor

Apple avrebbe offerto circa 800 milioni di dollari per acquisire Dropbox, ma la società di storage online avrebbe rifiutato pur di rimanere indipendente. E’ il gossip riportato da Business Insider, sostenuto da alcune fonti non completamente affidabili.

Dropbox è una piattaforma basata su cloud che offre un servizio di file hosting e sincronizzazione automatica dei file nel nostro hard disk tramite web. Il servizio è disponibile anche per i device iOS tramite l’applicazione gratuita scaricabile in App Store, grazie alla quale possiamo visualizzare i contenuti delle cartelle condivise e modificarne il contenuto aggiungendo foto o altri file.

La compagnia è stata valutata per 4 miliardi di dollari ed il fatturato dello scorso anno ammonterebbe a circa 100 milioni di dollari. La piattaforma cloud based è davvero molto diffusatra gli utenti di tutto il mondo, ha raggiunto infatti circa 4 milioni di utenze lo scorso Gennaio.

Anche se tutta la vicenda fosse confermata, le ragioni per le quali Apple avrebbe offerto tale cifra restano però un mistero. Forse l’intenzione del colosso di Cupertino era quella di fondere assieme il servizio iCloud con Dropbox, oppure avrebbe potuto essere una mossa studiata per impedire ad i sistemi operativi concorrenti di creare un’applicazione simile ad iCloud acquisendo Dropbox.

Via | MacRumors

Apple avrebbe offerto circa 800 milioni di dollari per acquisire Dropbox, ma la società di storage online avrebbe rifiutato pur…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.