Modern Combat 3: Fallen Nation: il ritorno del re degli FPS su iPhone | Recensione iSpazio

Immagine per Modern Combat 3: Fallen Nation

Modern Combat 3: Fallen Nation

Gameloft
7,99 €

Finalmente Modern Combat 3: Fallen Nation è stato rilasciato su App Store: dopo il salto potrete leggere la nostra recensione su questo must have marchiato Gameloft.

 

La storia di Modern Combat 3: Fallen Nation racconta le imprese di James Walker, un soldato americano impegnato a difendere il proprio paese dall’invasione della CPR, un’alleanza terroristica formata da Corea, Russia e Pakistan. L’unione dei tre paesi, prima di entrare in guerra, ha distrutto il sistema di comunicazione americana, mandando allo sbando l’intero esercito della suddetta nazione e ha conquistato diverse città sganciando ordigni nucleari.

Tutte le missioni di Modern Combat 3 generalmente sono divise in tre parti, con molti checkpoint sparsi nella mappa di gioco. Nella prima missione, James Walker dovrà recuperare dei dati sensibili contenuti all’interno del palazzo dell’Agenza Nazionale di sicurezza a Los Angeles che conterrebbero l’obiettivo di un attacco della CPR, quindi abbattere un ponte con un RPG per fermare l’avanzata dei nemici ed infine dirigersi al punto d’estrazione predisposto.

Gameloft nell’interfaccia di gioco ha effettuato notevoli cambiamenti, tra cui notiamo:

  1. Sullo schermo, in alto a sinistra, è stato aggiunto un radar che permette di individuare la posizione dei nemici se sparano dei colpi;
  2. Riorganizzata l’intera interfaccia per un’esperienza di gioco più pulita e pulsanti “meno invasivi”;
  3. Aggiunto un bottone per far correre il personaggio

Alla fine di ogni missione il giocatore viene ricompensato con dei “crediti blu“, che permettono di comprare oggetti e/o potenziamenti per la campagna e per il multiplayer in locale: tra gli oggetti di potenziamento per esempio troviamo caricatori più capienti per tutti i tipi di fucili, mentre tra gli equipaggiamenti troviamo armature più resistenti e proiettili più potenti.

Grandi novità anche per quanto riguarda il multiplayer: per prima cosa, è stata ristrutturata interamente l’interfaccia dove il giocatore effettua le modifiche al proprio equipaggiamento e al proprio profilo. Nella stessa sezione, è stata anche aggiunta una scheda del profilo dove possono essere visualizzate le seguenti statistiche:

  1. Partite giocate;
  2. Partite vinte e perse;
  3. Uccisioni effettuate;
  4. Quante volte si è morti;
  5. Rapporto uccisioni/morti


Come nel single player sono presenti dei crediti (i “crediti dorati“) che permettono all’utente l’acquisto di armi ed altre particolari funzioni: si acquisiscono o finendo una sessione di gioco o acquistandoli tramite in-app purchase.

Altra importante funzione aggiunta su Modern Combat 3 è “l’armeria“, dove spendendo i crediti dorati acquisiti sarà possibile comprare:

  1. fino a sei kit di armi e personalizzarli a proprio piacimento, per avere una vasta scelta di classi da usare (cecchino, assalto, corpo a corpo ecc.);
  2. Armi e accessori;

Ultima, ma non meno importante, è la sezione “Quartier Generale“, dove è possibile vedere le proprie statistiche personali, la classifica mondiale, le sfide, i rapporti partita e le serie di uccisione.

Le serie di uccisioni forse sono la più grande novità di Modern Combat 3: se si effettuano determinate uccisioni di fila (3,5,7,10,13,20) è possibile sbloccare aiuti come un bombardamento a tappeto, una torretta robot e il rilevamento dei nemici nel radar per un limitato periodo di tempo.

L’esperienza di gioco nell’online, composta da sette modalità diverse, è a dir poco strepitosa sia in Wi-Fi sia in collegamento 3G da iPhone.

Il primo aspetto che comunque è possibile notare dal primo avvio del gioco è la strabiliante grafica che Gameloft è riuscita ad applicare senza l’uso di Unreal Engine e Unity (due tra i motori grafici più potenti per iOS): non tanto su iPhone 3GS/iPod Touch 3G, ma su iPhone 4 / 4S  ed iPod Touch 4 è possibile notare molto bene la definizione delle texture, che danno al gioco un sensazionale tocco di grafica a 3D.

Anche il menu principale è stato completamente ridisegnato: adesso è possibile ammirare un primo piano del nuovo protagonista, e gli unici pulsanti ad avere “maggior rilievo” sono solamente quello per il giocatore singolo e il multiplayer: le sezioni impostazioni, info, e Gameloft! Live sono ancora presenti, anche se hanno meno rilievo nella schermata

Bellissimo anche l’intero comparto audio del gioco: in caso il giocatore non lo apprezzasse, può comodamente sostituirlo tramite le impostazioni con le proprie canzoni.

Durante il periodo di prova di questo gioco abbiamo riscontrato alcuni lati negativi, tra cui:

  1. La scarsa precisione che si ha se si spara senza mirare, fattore che ci ha costretto ad usare spesso il mirino;
  2. L’assenza di quell’espressione facciale “vera” nei personaggi del gioco;
  3. Il tasto per sparare non sempre reagisce quando viene premuto

Tolti questi difetti, il seguito di Black Pegasus è a nostro parere uno dei migliori giochi Gameloft creati finora.

Potete acquistare Modern Combat 3: Fallen Nation per 5,49€ su App Store in formato universale, è compatibile con iPod Touch 3G/4 e iPhone 3GS/4/4S e richiede iOS 4 per un corretto funzionamento.

Modern Combat 3: Fallen NationGameloft7,99 € Finalmente Modern Combat 3: Fallen Nation è stato rilasciato su App Store: dopo il salto…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: