Quando “S” non significa successo | Riflessioni Personali

27/11/2011

Dopo un mese dalla sua comparsa negli store italiani e dopo aver fatto 24 ore esatte di fila per averlo, mi sembra giusto tirare le somme sul nuovo smartphone di casa Apple. Domani sarà esattamente 1 mese che ho acquistato il nuovo iPhone 4S, un telefono che sin dalla nascita è stato accompagnato da qualche polemica, specie da quelli che come me attendevano con ansia un nuovo modello completamente rinnovato e che invece sono rimasti a bocca asciutta.

 Ci tengo a precisare che considero estremamente valido il mio nuovo iPhone 4S e che a differenza di altri utenti non lamento problemi particolari di batteria o spegnimenti improvvisi come qualche mio collega ha avuto modo di riscontrare. Tirando le somme ho ritrovato nel nuovo iPhone tutto quello che amavo nel mio “vecchio” 4 anche con qualche notevole miglioramento per quanto concerne la parte telefonica (eh si, per un telefono penso che sia proprio importante). Ma visto che io non sono il modo mi sembra giusto parlarvi delle note dolenti.

In questo blog avete letto più volte articoli che parlavano dei problemi per quanto riguarda la durata della batteria, approfondimenti per il discorso degli improvvisi “pisolini” che necessitvano di un hard reset, oppure come in questi giorni di problemi con le minisim di qualche gestore telefonico. Sempre colpa degli altri? Non penso proprio. Il nuovo 4S soffre di evidenti problemi di gioventù, una costante per alcuni prodotti Apple degli ultimi anni. Proprio in funzione di questi problemi “adolescenziali” del nostro nuovo melafonino mi son domandato se effettivamente valeva la pena passare da iPhone 4 al nuovo 4S. La mia risposta è decisamente no.

Evidentemente non sono il solo a pensarla in questo modo perchè a differenza dello scorso anno gli iPhone 4S si trovano un pochino da tutte le parti, sia in abbonamento che free, vuoi perchè c’è la tanto sbandierata crisi economica (ovviamente parlare di crisi economica quando il soggetto è un telefono da minimo 659€ è una forzatura e me ne scuso), vuoi perchè la gente inizia a farsi un pochino più “furba” e pondera meglio i propri acquisti. Il nuovo chip A5 Dual Core e la nuova fotocamera da 8Mp non sembrano aver convinto il pubblico che ha preferito aspettare e godersi ancora per un pochino il suo iPhone 4 e magari anche facendo a meno di SIRI.

Intendiamoci… non sto dicendo che tutti quelli che come me hanno cambiato il loro 4 per il 4S siano poco intelligenti, ma è inutile nasconderci dietro mille scuse. Lo abbiamo fatto perché probabilmente siamo un pochino maniaci e non riusciamo a stare senza l’ultimo giocattolino di mamma Apple.

In molti il giorno del Keynote che ha svelato al mondo il nuovo 4s si son domandati per cosa stesse realmente quella “S”: se ne sono sentite di cotte e di crude (specie dopo la morte del buon S.Jobs) da “iPhone for Steve” a “Special”, fino al classico “Speed”. Beh una cosa per me è certa… Quest’anno non si può proprio parlare di “S” come successo perchè anche se ne venderanno a milioni, per quanto mi riguarda il 4s passerà agli annali come una delle cadute di stile più grandi da parte di Apple, quasi una forzatura (per non dire presa in giro) verso la sua clientela.

Dopo un mese dalla sua comparsa negli store italiani e dopo aver fatto 24 ore esatte di fila per averlo,…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.