Samsung Galaxy S2 esplode: non è solo iPhone ad avere problemi di surriscaldamento

Se pensavamo che solo l’iPhone potesse aver problemi legati al surriscaldamento (soprattutto della batteria), dobbiamo ricrederci. Dopo i due casi di iPhone, un Samsung Galaxy S2 versone Skyrocket in seguito ad un surriscaldamento è esploso così violentemente da aver distrutto i contatti della batteria stessa.

Un membro di XDA-Developer ha raccontato l’accaduto in maniera dettagliata. Il ragazzo a cui è successo il fatto ha udito prima un suono per poi avere una sensazione di trafittura all’anca destra, precisamente in prossimità della tasca dove teneva il telefono. Togliendo il telefono dalla tasca, ha notato che il suo Galaxy S II emetteva fumo. I danni al telefono non sono davvero trascurabili, ma per fortuna non ci sono stati danni fisici alla persona.

Mi chiedo quale danno avrebbe potuto avere se non l’avesse tolto dalla tasca velocemente. Qualora il vostro device sia in surriscaldamento, evitate di far aumentare ancor di più la sua temperatura (soprattutto quando il vostro telefono è connesso in rete tramite 3G per una durata di tempo molto ampia).

Si spera che con tutte questi casi, le aziende produttrici abbiamo un’occhio di riguardo verso queste tematich. Considerando che questo device era stato scartato due settimane prima, il problema diventa sempre più serio. La causa è il litio? Spero che qualcuno di queste società ci possa rispondere. Non ci resta che attendere.

Via | BGR

Se pensavamo che solo l’iPhone potesse aver problemi legati al surriscaldamento (soprattutto della batteria), dobbiamo ricrederci. Dopo i due casi…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.