Un nuovo studio dimostra che gli utenti preferiscono gli smartphone supersize

Il nuovo studio condotto dalla Strategy Analytics ha dimostrato che i proprietari di smartphone negli Stati Uniti e Regno Unito preferiscono i dispositivi dotati di schermo grande dai 4 ai 4.5 pollici. E’ giunta l’era degli smartphone supersize?

Quasi il 90% degli utenti intervistati ha affermato di preferire uno smartphone con un display più ampio di quello del dispositivo posseduto. Secondo Paul Brown “Questa tendenza è guidata da un aumento della possibilità di navigazione web, così come dai video accattivanti e dall’esperienza di gioco”.

I nuovi processori, sempre più potenti, permettono la visualizzazione di video ad alta risoluzione ed il rendering di videogiochi sempre più complessi e definiti. Tutti questi contenuti multimediali rendono al meglio su schermi dalle grandi dimensioni, e sono questi i motivi che spingono gli utenti a fare questa scelta.

Lo studio evidenzia poi che gli utenti Android prediligono dispositivi con schermo più ampio rispetto all’iPhone, mentre le donne sono più inclini ai device di piccole dimensioni.

Come aggiunge Nolan, “al fine di adottare schermi più grandi, è importante per i produttori assicurare che i dispositivi mobili non diventino troppo pesanti e che rimangano abbastanza sottili da poter essere trasportati in borse e tasche”.

Anche a voi piacerebbe un dispositivo dotato di uno schermo superiore ad i 4 pollici, oppure preferite la comodità e la maneggevolezza dell’iPhone?

Via | BGR

Il nuovo studio condotto dalla Strategy Analytics ha dimostrato che i proprietari di smartphone negli Stati Uniti e Regno Unito preferiscono…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: