Risolviamo i Problemi di Crash di Skype, chiarendo la faccenda del MobileSubstrate.

senza-titolo-12

Tramite l’Home Page di Cydia, dopo una lunga conversazione con Sagitt, Saurik ha scritto un articolo nel quale ha spiegato i motivi che causano i crash dell’applicazione Skype con l’ultima versione del MobileSubstrate.

Evitandovi una lunga descrizione circa l’entità ed il funzionamento del MobileSubstrate, cosa che vi abbiamo già spiegato in passato, Saurik sostanzialmente afferma che l’ultima versione è perfettamente funzionante, e permette di utilizzare Winterboard, SBSettings, Backgrounder, VoIPover3G e tutte le altre applicazioni strettamente collegate ad esso. Il Problema dei crash di Skype quindi, è da ricercare in altre applicazioni che utilizzano daemons propri, e non si basano su quello di Saurik. Alcuni esempi di queste applicazioni possono essere:

  • IntelliScreen
  • mAdvLock
  • mCoolPhone
  • MobileHook
  • MobileLog/iLog
  • Rock Extensions !!

Le scelte consigliate sono due:

  • Disinstallare queste applicazioni
  • Attendere che lo sviluppatore le aggiorni

Un’altra ipotesi però, potrebbe essere quella di spostare manualmente gli eventuali file “.dylib” presenti nella cartella SpringBoard.app direttamente in /Library/MobileSubstrate/DynamicLibraries, ma se non sapete quello che state facendo, vi consiglio di fermarvi e seguire uno dei due consigli precedenti.

Personalmente, sul mio iPhone avevo installato Rock Your Phone, e disinstallando le Rock Extensions, il problema delle chiusure improvvise di Skype, si è risolto! Per eliminare le Rock Extensions basta aprire Cydia, cercarle e cliccare il tasto Remove:

img_00024 img_00033 img_00041

(CC) iSpazio

Tramite l’Home Page di Cydia, dopo una lunga conversazione con Sagitt, Saurik ha scritto un articolo nel quale ha spiegato…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: