La ITC dà parzialmente ragione a Motorola per la violazione dei brevetti da parte di Apple

La US International Trade Commission ha di fatto consegnato a Motorola una vittoria parziale nella battaglia contro Apple nella violazione dei brevetti, dichiarando che i dispositivi della mela violano alcuni di questi brevetti di proprietà della Motorola.

Il giudice Thomas Pender afferma che Apple abbia violato uno dei quattro brevetti di Motorola. Il brevetto in questione si riferisce alla tecnologia Wi-Fi. Le conclusioni del giudice saranno soggette a revisione da parte di una commissione di sei membri, i quali hanno il potere di bloccare le importazioni di tali prodotti.

Come già detto prima, questa sentenza è quindi solo una vittoria parziale per Motorola per quanto riguarda il tentativo di ricevere un’ingiunzione su iPhone e iPad, poichè la decisione del giudice dovrà comunque essere rivista prima che i blocchi d’importazione vengano messi in atto.

Motorola ha fornito la seguente dichiarazione in merito alla decisione della corte:

Siamo lieti che il giudizio iniziale sia cambiato a nostro favore attendiamo con ansia la sentenza finale della commissione.

Infine un portavoce di Apple, Kristin Huguet ha dichiarato al sito AllThingsD che Motorola ha rifiutato di concedere in licenza una tecnologia standard dell’industria a “condizioni ragionevoli“, ed inoltre si è dichiarato “lieto che la corte abbia giudicato a favore della società della Mela tre dei quattro brevetti considerati“. Secondo quanto afferma in seguito Huguet, “un tribunale in Germania, ha già dichiarato questo brevetto nullo, per cui probabilmente la Apple avrà la meglio in appello.

Via | AllThingsD

La US International Trade Commission ha di fatto consegnato a Motorola una vittoria parziale nella battaglia contro Apple nella violazione dei…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: