Seraku Android Mirror: lo specchio con il sistema operativo Android integrato

Android è sempre più presente in molti angoli del mondo tecnologico. Dopo tablet, orologi e smartphone ecco gli specchi interattivi con Android.

The Verge ha avuto modo di provare questa interessante tecnologia allo Smartphone and Mobile Expo in Giappone. Denominata Smart Washin Basin, questa tecnologia è in realtà l’unione di più parti. Il sistema è infatti composto da un tablet Android nascosto che trasmette i dati ad un monitor separato ricoperto da un film semitrasparente di vetro riflettente.

Fino a qua nulla di innovativo in quanto di sistemi simili ne abbiamo già visti in questi anni. Tuttavia questa nuova domotica 2.0 può sfruttare alcune novità emerse in questi anni. Il prototipo in questione include infatti dei sensori di prossimità RF in grado di riconoscere la presenza di un dito senza la necessità di toccare la superficie. Questo potrebbe permettere di interagire con i contenuti mostrati senza macchiare lo schermo.

La seconda interazione possibile potrebbe essere tramite il riconoscimento vocale. Benché non integrato nel prototipo esposto, l’uso di un assistente vocale, potrebbe permettere di eseguire comandi o ricevere informazioni pur non trovandosi nelle vicinanze dello specchio. Il produttore pensa all’utilizzo di questa tecnologia per esempio per avere informazioni sui fatti principali del giorno o per leggere le mail prima di uscire di casa. Il prototipo mostrato permette anche funzioni di monitoraggio come il controllo delle acque.

Il produttore fa sapere che tuttavia saranno necessari ancora alcuni anni prima di vedere questo sistema sbarcare definitivamente sul mercato.

Via | Engadget

Android è sempre più presente in molti angoli del mondo tecnologico. Dopo tablet, orologi e smartphone ecco gli specchi interattivi…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: