Google Wallet pronto a diventare simile a Passbook di iOS [Video]

Durante l’ultimo Worldwide Developers Conference di Giugno, Apple ha svelato Passbook, l’applicazione integrata in iOS 6 per la gestione delle vostre card.  Passbook consente ai clienti di memorizzare carte di imbarco, biglietti del cinema, codici a barre e QR code.

Come già saprete, Google Wallet è il sistema di pagamento sviluppato da Google che consente agli utenti di memorizzare carte di credito, carte di debito e carte regalo. Google Wallet permette il trasferimento di denaro semplicemente avvicinando il proprio smartphone dotato di tecnologia NFC all’apparecchio del venditore.

Google ha immediatamente mostrato interesse per il nuovo sistema di Cupertino tanto da apportare grandi modifiche alla sua applicazione. Attualmente l’app Passbook, disponibile solo nella beta di iOS 6, non offre la possibilità di effettuare pagamenti. Apple non ha fornito alcun indizio riguardo tale servizio e ne scopriremo sicuramente di più quando e se vedremo debuttare la tecnologia NFC nella prossima generazione di iPhone.

Oltre ai pagamenti, anche Google spera di implementare un servizio di gestione carte simile a quello di Cupertino. Durante un questione time, Robin Dua, Product Management di Google Wallet, ha dichiarato che l’interesse dell’azienda è quella di andare oltre al semplice sistema di pagamento. La società spera di implementare strumenti per la gestione di informazioni rilevanti, coupon, carte, biglietti e molto altro. Quando è stato chiesto come Google sarebbe andata oltre alle attuali opzioni di pagamento, Dua ha risposto:

Una delle cose che stiamo cercando di fare è rendere più facile per le compagnie aeree e altri tipi di emettitori, quello di rilasciare le credenziali e memorizzarle nell’app Wallet. Questo è l’obiettivo. Vogliamo essere in grado di portare l’utente a lasciare a casa il proprio  portafoglio in pelle e portare con se il proprio telefono e negoziare con esso come se fosse il sistema di pagamento principale.

Apple e Google non sono gli unici orientati in tale direzione e altri sistemi come ISIS, MCX e PayPal sono pronti a sfidare il più noto concorrente di Mountain View. Gli altri futuri obiettivi per Google Wallet includono l’aggiunta del geo-targeting e il recupero automatico dei record come ad esempio il recupero di coupon e promozioni una volta che il servizio di localizzazione rilevano la posizione in un negozio.

Google Wallet è stata l’unica soluzione di pagamento mobile “decollata” fino ad oggi.  Grandi aspettative sono riservate al sistema ISIS e l’imminente entrata in campo di Apple, potrebbe aggiungere un po’ di concorrenza alla roccaforte di Google.

Via | Mobileburn

 

 

Durante l’ultimo Worldwide Developers Conference di Giugno, Apple ha svelato Passbook, l’applicazione integrata in iOS 6 per la gestione delle…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.