iPhone 5: La stima dei costi di produzione sale a 207$

Vi avevamo già parlato di quanto costa produrre un iPhone 5 sommando il costo di tutti i componenti interni. Oggi è stata pubblicata una nuova stima che modifica non di poco il costo affrontato da Apple per la produzione del nuovo smartphone.

Sommando il prezzo di tutti i componenti utilizzati per realizzare l’iPhone 5, è possibile avere una stima di quanto costi ad Apple realizzare lo smartphone, senza considerare i costi di progettazione, sviluppo e testing sia del software che dell’hardware, nonché il costo dell’assemblaggio, della catena di distribuzione e dell’advertising.

Se precedentemente era stato calcolato il costo di 167.50$, ora la stima sale a 207 $. Il costo è leggermente superiore a quello stimato per realizzare l’iPhone 4S. La società di ricerca iSuppli ha notato che mentre il prezzo delle memorie flash NAND è calato, il nuovo display e l’antenna compatibile con la rete 4G LTE hanno fatto lievitare di poco il costo totale rispetto al precedente smartphone.

In particolare la cifra di 207 $ (158,57 €) si riferisce all’iPhone 5 da 16 Gb, mentre le versioni da 32 Gb e 64 Gb costerebbero rispettivamente 217$ (166,23 €) e 238$ (182,32 €).

Come si nota dalla tabella sovrastante il componente più costoso è il display touchscreen ( 44 $) costruito con tecnologia in-cell, che elimina lo strato dei sensori sensibili al tocco perché incorporato nei cristalli liquidi.  I display provengono dalle aziende LG Display, Japan Display e Sharp che producono sapientemente i display con questa nuova tecnologia.

Rispetto all’anno scorso i prezzi delle memorie NAND sono ovviamente scesi, ma è aumentato il costo del chip A6 di Apple, che arriva a $ 17,50 rispetto all’A5 contenuto nell’iPhone 4S, che costava $ 15 nel 2011.

Via | AppleInsider

 

Vi avevamo già parlato di quanto costa produrre un iPhone 5 sommando il costo di tutti i componenti interni. Oggi…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: