Il fatturato di Google play cresce, ma AppStore ha i guadagni quattro volte maggiori

Apple, grazie nascita dell’AppStore, ha aperto un nuovo mondo nel campo degli smartphone. Il tempo non ha fatto altro che migliorarne il contenuto e l’utilizzo, rendendolo il re dei mercati mobili. C’è da dire, però, che anche il Google Play Store ha fatto passi da gigante, diventando il principale concorrente dell’AppStore.

Google-Play-vs-Appstore

Negli ultimi mesi il fatturato di Google Play è aumentato del 43%, mentre i ricavi dell’AppStore hanno ottenuto il 21% in più. Nonostante questi dati, lo store di Apple è considerato ancora di gran lunga il più redditizio. Il merito di questa considerazione è dovuto al suo accrescimento  del 51% in 20 paesi, quali Australia, Canada, Cina, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Israele, Italia, Giappone, Corea, Paesi Bassi, Norvegia, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, Regno Unito, e Stati Uniti.

Nel mese di novembre, l’AppStore ha fatturato mediamente 15 milioni di dollari, battendo Google di 3,5 milioni, sottolineando che il 69% del guadagno dello store di Apple proviene dai pagamenti in-App.

Nella stessa analisi, sono state anche elencate le 10 App più famose e scaricate, nel 2012, sia dall’AppStore che dal Google Play Store:

Top 10 AppStore

1. Instagram
2. Temple Run
3. Find My iPhone
4. Facebook
5. iBooks
6. Draw Something Free
7. iTunes U
8. YouTube
9. Podcasts
10. Twitter

Top 10 Google Play Store:

1. Street View
2. Facebook
3. Voice Search
4. Maps
5. Gmail
6. YouTube
7. Adobe Flash Player
8. Skype
9. WhatsApp Messenger
10. KakaoTalk

Via | CultOfAndroid

Apple, grazie nascita dell’AppStore, ha aperto un nuovo mondo nel campo degli smartphone. Il tempo non ha fatto altro che…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: