La “Generazione Y”, padrona di internet e dello sviluppo tecnologico, preferisce gli iPhone

Gli utenti americani di età compresa fra i 24 e i 32 anni hanno un portatile, uno smartphone, un tablet, una TV ad alta definizione ed una media di 268 amici su Facebook. Si evince questo, e molto altro, dall’annuale studio condotto da Forrester.

millennial_main

Lo studio, intitolato “State Of Consumers And Technology Benchmark”, dimostra che la “Generation Y” è il fondamento portante dell’economia basata su internet e lo sviluppo tecnologico. Per Generazione Y si intendono perciò tutti gli utenti di età compresa fra i 24 e i 32 anni. Questi, secondo lo studio di Forrester, hanno più dispositivi collegati ad internet, tra cui smartphone, tablet e PC, e grazie all’evoluzione tecnologica possono usarli in maniera complementare anche in mobilità.

Circa il 72% degli intervistati possiede almeno uno smartphone, di cui si sfruttano le funzionalità più disparate, ad esempio per mantenersi aggiornati con le ultime notizie, come dispositivi di comunicazione, o anche per comprare roba su internet. iPad e tablet Android sono posseduti solo dal 25% della Generazione Y. L’adozione generale di tablet negli USA si attesta attorno al 19% della popolazione globale, quindi il dato sui tablet non è per niente scoraggiante, dimostrando come la popolazione intorno ai 30 anni riesca a smuovere anche il nascente settore di iPad.

forrester_smartphone_brands

Lo smartphone preferito dalla Gen Y in America è senza dubbio l’iPhone, che gode di una popolarità incontrastabile in quella fascia d’età. Con iPhone intendiamo tutti i modelli presentati dal 2007 ad oggi, che vantano un market share del 29%, rispetto al 20% di tutti gli smartphone Samsung ad oggi presentati, fra cui i Galaxy S.

Se consideriamo tutte le fasce d’età, invece, Samsung prende la leadership della classifica con un tasso d’adozione del 24%, contro il 18% di LG ed Apple. Il quarto posto è occupato da Motorola con il 12%, inseguita da HTC (8%), Nokia e BlackBerry (entrambi al 5%).

Lo studio dimostra come il settore dell’elettronica di consumo stia diventando un mercato di sicuro successo proprio grazie alla “cosiddetta Generazione Y”, cioè utenti che non hanno ancora raggiunto il quarantesimo anno d’età. Il suggerimento dato da Forrester è proprio quello di indirizzare l’evoluzione tecnologica ed i propri servizi proprio in relazione a questa fascia d’età.

Via | ReadWrite