Vendite di iPhone 5 in calo: Apple riduce drasticamente gli ordini per i componenti

Sembra che Apple abbia ridotto drasticamente gli ordini per i componenti per la produzione di iPhone 5, in risposta alla domanda decisamente inferiore a quella prevista da parte dei consumatori, per il trimestre attualmente in corso.

RHI_iphone5s_610x426

La notizia arriva direttamente dal Wall Street Journal, una delle testate più affidabili su piazza. La domanda per l’ultimo modello dello smartphone di Cupertino non dovrebbe raggiungere le stime iniziali, è quello che si evince dalle parole del quotidiano newyorkese che riporta un drastico dimezzamento del quantitativo di display da 4″ ordinati ai fornitori abituali da Apple.

Gli ordini di Apple per quanto concerne i display degli iPhone 5 per il trimestre gennaio-marzo sono diminuiti di circa la metà rispetto a quanto aveva preventivato la società di Cupertino in precedenza.

Apple ha anche tagliato gli ordini di altri componenti ed avrebbe comunicato il taglio ai fornitori nel corso del mese di dicembre.

La domanda potrebbe essere inferiore a quanto previsto per molteplici motivi: prima fra tutte il possibile avvicinarsi di un nuovo modello in vista della riduzione del ciclo annuale previsto da Apple per i nuovi prodotti. Inoltre sono frequenti i rumors, sempre più incessanti e probabili, riguardo una versione economica dello smartphone di Cupertino.

A noi basta prendere la notizia con la dovuta cautela, sebbene sia stata riportata da una delle fonti più accurate ed affidabili del settore economico. Secondo moltissime altre segnalazioni, il 23 gennaio (data in cui si terrà la conferenza per i risultati trimestrali di Apple) il colosso con sede a Cupertino dovrebbe riferire al pubblico risultati letteralmente spaventosi, macinando record su record rispetto agli altri concorrenti, anche quelli più agguerriti.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: