Chronic-Dev Team ufficialmente dismesso: si chiude una pagina della storia del jailbreak

Joshua Hill, in arte P0sixninja e famosissimo esponente della scena del jailbreak ha oggi annunciato la chiusura ufficiale del Chronic-Dev Team, una delle squadre di hacker più prolifiche nella storia delle modifiche per iPhone.

greenposi0nLOGO1

Dal 2009 ad oggi, per ben quattro anni, il Chronic-Dev Team ha deliziato la scena del jailbreak con una serie di tool importanti ed altri minori. Per chi non lo sapesse, al gruppo di hacker diretti da P0sixninja dobbiamo GreenPois0n (per l’installazione di Cydia su iOS 4.2.1), Absinthe (per il jailbreak untethered di iOS 5.1.1), o altri progetti come TinyUmbrella , il famosissimo tool per Windows e Mac per salvare i certificati SHSH sui propri computer, indispensabili per il downgrade del sistema operativo sui nostri dispositivi basati su iOS.

È di pochi minuti fa il tweet in cui Joshua Hill ha annunciato ufficialmente la definitiva chiusura del Chronic-Dev Team, del resto ampiamente attesa considerata la nascita di Evad3rs, un nuovo gruppo in cui figurano tutti i migliori esponenti del mondo del jailbreak, fra cui pod2g e planetbeing, attualmente al lavoro sul jailbreak di iOS 6.1.

Il motivo della chiusura, come si legge dallo stesso tweet di P0sixninja, è dovuto al fatto che molti degli esponenti hanno abbandonato i loro progetti nel corso degli ultimi mesi per dedicarsi alle loro vite “reali”.  Ricordiamo che tra musclenerd e p0sixninja ci furono alcuni screzi ultimamente e fu proprio quest’ultimo ad abbandonare il team senza dare chiare motivazioni.

Di certo oggi si chiude una delle più importanti pagine della storia del jailbreak, chissà cosa aspetta il futuro di P0sixninja, si aggiungerà agli Evad3rs, o lascerà del tutto il mondo dell’hacking mobile?

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: