Real Racing 3 sarà free-to-play: ecco come sarà gestita la parte economica nel gioco

Real Racing 3 sarà free-to-play, cioè potremo scaricarlo gratuitamente da App Store e giocarci senza limiti di tempo. Alcuni contenuti però, saranno acquistabili tramite valuta reale. Vediamo come è gestita la parte economica all’interno del gioco di Firemonkeys.

real-racing3-595x473

Nel corso della giornata di ieri è stata annunciata la data ufficiale di rilascio di Real Racing 3, il nuovo simulatore automobilistico di Firemonkeys, “figlio” di altri due capitoli di estremo successo all’interno di App Store. Il nuovo titolo farà la sua apparizione su App Store e Google Play dal prossimo 28 febbraio.

Il sito Touch Arcade ha avuto la fortuna di provare il videogioco in anteprima delineando il piano economico che EA ha pensato per il nuovo titolo. Real Racing 3 sarà venduto gratuitamente su App Store e questa è già una novità rispetto al prezzo cospicuo (in relazione ad altri giochi su App Store) a cui venivano venduti i vecchi episodi.

RR3_LaunchScreenshots_iPhone5_suzuka

All’interno del gioco ci saranno due valute, una virtuale che guadagneremo in base ai risultati che otterremo nelle gare della carriera, e l’altra che sarà acquistabile tramite soldi reali all’interno dell’applicazione.

La prima, quella virtuale, servirà ad acquistare nuovi contenuti all’interno del gioco, così come avveniva nei capitoli precedenti: nuove auto, nuovi aggiornamenti per le vetture e per effettuare le riparazioni. In pratica il gioco potrà essere completato esclusivamente usando questo tipo di valuta.

Allora a che servono gli acquisti in-app? Principalmente per ridurre i tempi di riparazione. Se, in seguito ad un tamponamento, avremo rotto i fanali posteriori della nostra automobile, possiamo scegliere se riparare il danno o meno. In base all’entità, le riparazioni possono occupare più o meno tempo. Un danno di lieve entità può impiegare 1 minuto, ma se il veicolo è estremamente compromesso potremmo dover aspettare anche 20 minuti.

RR3_LaunchScreenshots_iPhone5_seca2 RR3_LaunchScreenshots_iPhone5_silverstone

Per limitare le attese possiamo utilizzare la valuta acquistabile tramite soldi reali, che annulleranno i tempi necessari alla riparazione.

Le modalità free-to-play non sono apprezzatissime fra gli utenti, ma garantiscono i migliori introiti possibili negli store online, come già ampiamente dimostrato da numerose statistiche. Volenti o nolenti saranno queste le modalità a cui sarà venduto Real Racing 3, ma non dobbiamo vedere il tutto in maniera negativa, e vediamo perché.

All’interno di Real Racing 3 non avremo a disposizione una sola vettura, se non nelle prime parti del gioco (le quali, in effetti, sono un po’ frustranti per questo aspetto). Se non vogliamo pagare per annullare i tempi di riparazione possiamo semplicemente scegliere un’altra auto ed un altro evento in cui partecipare in modo tale che durante l’attesa di una riparazione potremo comunque giocare con uno fra gli altri 50 veicoli in uno dei 900 eventi disponibili.

In definitiva il sistema deve essere logicamente provato per poter avere un’idea migliore, ma non mi sento di penalizzare Real Racing 3 per questo aspetto, anzi potrebbe rivelarsi una piacevole novità.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: