Jony Ive parla dell’importanza del nome di un prodotto al fine di ottenere un design di successo [Video]

Secondo Jony Ive, dare ad un prodotto un nome positivo è indispensabile per riuscire ad avere un design di successo. Il designer inglese ha rilasciato queste dichiarazioni all’interno di un programma per ragazzi trasmesso sulla BBC.

ive

Durante la trasmissione, la sfida vedeva alcuni ragazzi coinvolti nella realizzazione di un cestino porta-alimenti e vede Sir Jonathan Ive – designer di vecchia data presso Apple a cui dobbiamo splendide realizzazioni come iPhone, iPod, iPad e gran parte dei prodotti di Cupertino del momento – impartire preziosi consigli su come realizzare un buon design partendo da un buon nome.

Se pensiamo un cestino porta-alimenti (lunchbox in inglese), dobbiamo essere molto cauti con la parola “box”, che ci darebbe un sacco di idee particolarmente limitanti. Perché se pensi ad una scatola (box), pensi a qualcosa di quadrato, come un cubo. È per questo che noi stiamo molto attenti con le parole che usiamo, perché possono determinare il percorso che poi compiremo.

Seguendo questo ragionamento un termine come iWatch, per il prossimo smartwatch di Apple sembrerebbe inappropriato. Infatti in inglese watch potrebbe avere più significati: ad esempio come verbo iWatch ricondurrebbe al significato “io guardo la TV”.

Jony Ive attualmente è il responsabile per il design di iOS, dopo il licenziamento di Scott Forstall avvenuto nei mesi scorsi. In un’intervista il CEO di Apple, Tim Cook, ha dichiarato che Ive è “l’uomo con il miglior gusto del mondo” ed il suo nuovo ruolo consiste nel riprogettare il “look and feel” del software.

Via | 9To5Mac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: