Apple studia come migliorare la tastiera di iOS

Una recente domanda di brevetto, dimostra come Apple sia al lavoro per migliorare l’accuratezza delle tastiere touch sui propri iDevice. Il progetto mostra come le tastiere possano “autoregolare” le dimensioni dei tasti, in base ad alcuni parametri di comportamento dell’utente.

keys-patent-1-130221

Questo potrebbe generare non poche perplessità, ma la nuova tastiera, chiamata “Touch Correcting Keypad” è gia stata presentata allo U.S. Patent and Trademark Office per la registrazione. Questa nuova tastiera per iDevice si caratterizza per le sue capacità di apprendimento delle abitudini dell’utente, ovvero i tasti si adatteranno alle esigenze dell’utente in base ai dati raccolti dalle consuetudini di digitazione o dagli errori frequenti. Inoltre la tastiera è in grado di variare lo spazio tra una lettera e l’altra a seconda delle caratteristiche delle dita dell’utente.

keys-patent-130221

Diversi disegni presenti nel progetto, mostrano la nuova tastiera in azione. Il primo dimostra come il tasto “Shift” possa aumentare le proprie dimensioni, semplicemente riducendo proporzionalmente le lettere “Q” ed “A”. Un secondo disegno denota un aumento dello spazio tra le lettere “Q” ed “A”, determinando un rimodellamento del tasto corrispondente alla lettera “S”, conseguentemente ad una diminuzione della lettera “W”. Nella “Figura 10” in alto, potrete notare il risultato finale, ovvero la classica tastiera QWERTY ma drasticamente ridimensionata.

E’ ancora presto per parlare di applicazione reale in una prossima versione di iOS di questa nuova tastiera, anche se le intenzioni della società di Cupertino potrebbero smentirci. Alcuni utenti sentono ancora la mancanza del feedback tattile di una tastiera fisica, e per questo Apple sta cercando in ogni modo di migliorare al massimo il suo prodotto, anche attraverso questo nuovo progetto. Voi cosa ne pensate?

Via | AppleInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: