Ecco la storia delle 4000 bevande ordinate da Steve Jobs allo Starbucks di San Francisco

Nel lontano 2007, durante il celebre keynote di presentazione del primo iPhone, Steve Jobs ordinò ben 4000 bevande per tutti i presenti al Moscone Center solo per mostrare al pubblico una telefonata dal vivo usando il nuovissimo dispositivo. Infine Jobs ha interrotto la telefonata dicendo: “Sto scherzando. Ho sbagliato numero, arrivederci!“. L’impiegata è però stata rintracciata ed oggi ha rilasciato una breve intervista.

Jobs Starbucks

La telefonata compiuta da Jobs è servita per dimostrare l’integrazione delle varie applicazioni di sistema, in questo caso dell’applicazione Mappe, la quale conteneva moltissimi esercizi commerciali, con dettagli quali il numero di telefono o l’indirizzo.

L’impiegata di Starbucks, Zhang, è stata rintracciata ed ha raccontato della sua breve conversazione con Steve Jobs:

Onestamente sono rimasta scioccata. Nessuno mi aveva mai ordinato 4000 bevande tutte insieme. Non ho detto nulla al telefono perché ero troppo scioccata, ma la mia prima impressione è stata che il mio interlocutore avesse voglia di scherzare. Sembrava un gentiluomo…

I clienti a volte vengono a riferirmi che Steve Jobs in passato ha telefonato proprio allo Starbucks in cui lavoro. Mi sento contenta e fortunata per aver avuto l’occasione di parlare con lui, significa molto per me che lui abbia scelto il nostro Starbucks per effettuare quell’ordine.

I miei amici erano sorpresi e gelosi e mi hanno rimproverata per non aver detto di più oltre al semplice “Salve, come posso aiutarla?”.

A quanto pare questo Starbucks viene tuttora preso di mira da alcuni fan di Apple per effettuare altri ordini da 4000 bevande sulla scia di quello effettuato da Steve Jobs quasi 6 anni fa.

Giusto per curiosità: Starbucks ha dichiarato che un ordine del genere avrebbe richiesto ben 48 ore per poter essere evaso.

Via | Cult Of Mac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: