Il prossimo processo contro Apple potrebbe costare più di un miliardo di dollari a Samsung!

Il giudice Koh ha ridotto i danni a Samsung nel processo con la società antagonista Apple, lasciando la possibilità di discutere su altri 14 dispositivi in altre sedi. I processi che nasceranno potranno costare a Samsung ben più del miliardo di dollari prefissato nelle prime sentenze.

112811-1280

In precedenza abbiamo riportato la notizia della riduzione della pena di Samsung, come una potenziale vittoria della società sudcoreana. Il sito FOSS Patents ci fa notare però che non è tutto oro quel che luccica per il colosso antagonista della società di Cupertino. Infatti i nuovi processi che nasceranno per i 14 dispositivi estromessi dalla sentenza potrebbero costare molto di più a Samsung, rispetto ai 450 milioni di dollari ridotti dalla pena.

“Apple ha ancora la possibilità di chiedere ben più di 450 milioni di dollari in relazione ai 14 dispositivi non introdotti nella sentenza finale”, si legge su FOSS Patents. “Se la nuova giuria trova dei risultati coerenti con quelli delle prime sentenze, o decide di adottare una percentuale più alta (rispetto a quella della prima giuria, di circa il 40%) rispetto ai danni totali richiesti da Apple, Samsung potrebbe incappare in una pena sostanzialmente più elevata.”

Samsung ha confermato la possibilità in alcuni documenti pubblicati lo scorso venerdì, annunciando che Apple può richiedere dei danni ancora più ragguardevoli nei prossimi processi. Questi si occuperanno dei seguenti dispositivi Samsung: Galaxy Prevail, Gem, Indulge, Infuse 4G, Galaxy SII AT&T, Captivate, Continuum, Droid Charge, Epic 4G, Exhibit 4G, Galaxy Tab, Nexus S 4G, Replenish e Transform.

Via | iClarified

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: