Rdio lancia Vdio, un nuovo servizio di streaming di contenuti video: film, show TV e molto altro!

Rdio è un servizio molto popolare di streaming musicale, concorrente diretto di Spotify. Proprio nelle scorse ore ha annunciato il lancio del servizio Vdio, che si occupa di offrire agli utenti lo streaming di contenuti video, anziché audio. Vdio è disponibile attualmente solamente negli USA e nel Regno Unito.

Screen-Shot-2013-04-03-at-1.08.24-PM

Pochi giorni fa vi avevamo riportato la notizia dell’ingresso di Spotify nel mondo dello streaming di contenuti video, come film, spettacoli televisivi ed altro. L’azienda svedese è però stata battuta sul tempo da Rdio, una delle tante concorrenti nel settore musicale, che ha lanciato il servizio Vdio, già disponibile in USA e Regno Unito.

Vdio offre agli utenti un modo del tutto nuovo di scoprire, visualizzare e condividere contenuti video alla stregua di quanto fa Rdio con la scoperta, l’ascolto e la condivisione di contenuti musicali.

La prima cosa che noterete su Vdio è il suo design, strutturato per risolvere il problema su “cosa guardare”. Non rappresenta solamente la possibilità di visualizzare contenuti magnifici, ma permette di cercarli e visualizzarli nella maniera più rapida possibile.

Tutti gli utenti possono logicamente condividere i propri contenuti preferiti, o quello che stanno visualizzando in un determinato momento. Tutti i servizi “social” presenti su Rdio, saranno presenti anche su Vdio.

Al momento sono disponibili innumerevoli contenuti in lingua inglese fra famosi film di Hollywood (come Skyfall, Lo Hobbit, Vita di Pi), così come tantissimi spettacoli televisivi. Vdio funziona come Rdio anche tramite browser, quindi non ha bisogno di un’app dedicata sui nostri dispositivi.

Il sistema economico che sta alla base di Vdio, purtroppo, non è come quello di Spotify o Rdio, ma somiglia maggiormente quello di iTunes o Amazon Video, dove compri o noleggi i contenuti da visualizzare. Gli utenti di Rdio Unlimited avranno a disposizione 25$ di credito per usufruire dei contenuti su Vdio, ma in seguito bisognerà pagare ulteriori soldi per ogni contenuto visualizzato.

Via | CultOfMac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: