I profitti di Apple e Samsung dividono il 100% del mercato smartphone

In base alle analisi effettuate da Canaccord Genuity, Apple deterrebbe attualmente il 57% dei profitti derivanti dal mercato mobile e Samsung il restante 43%. Il 100% dei profitti è quindi in mano a sole 2 aziende, ma se questo può sembrare sorprendente, basti pensare che nel trimestre precedente le 2 aziende possedevano ben il 103% dei profitti.

apple-vs-samsung

I risultati registrati da Canaccord Genuity nel precedente trimestre hanno rilevato come Apple e Samsung insieme possedessero il 103% dei profitti generati dal mercato mobile. Questo dato è stato possibile grazie (o a causa) delle perdite registrate dagli altri competitor come Sony, Motorola e Nokia.

canaccord-130506

Apple però al momento possiede il 57% dei profitti (ed il 39% di unità vendute), contro il 72% del mese di Dicembre (ed il 36,3% di unità vendute): questo fatto è sicuramente dovuto alla domanda di iPhone 5 che è calata rispetto al periodo natalizio. Nel contempo però Samsung ha visto salire i propri profitti dal 29% (21% di unità vendute) di Dicembre al 43% attuale (21,7% di unità vendute).

Tra i principali produttori esaminati da Canaccord, solo LG registra un punto percentuale positivo (6,8% del mercato mobile), ma per contro Motorola è in perdita in egual misura (8,5% del mercato mobile). Stabili invece Nokia, BlackBerry, Sony Ericsson ed HTC, i quali registrano profitti invariati rispetto al trimestre precedente.

Per quanto riguarda invece l’utilizzo delle piattaforme mobili, secondo una ricerca di comScore, Android sarebbe ancora al primo posto tra quelle più utilizzate (52%), pur essendo in leggero calo rispetto al trimestre scorso (53,4%). iOS è il secondo sistema operativo col 39% (in crescita rispetto al 36,3% del trimestre precedente). A seguire abbiamo BlackBerry, Microsoft e Symbian.

Via | Apple Insider | comScore

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: