Bob Mansfield lascia il ruolo di dirigente Apple, ma lavorerà ancora a ‘progetti speciali’ per Tim Cook

Da poche ore circola in rete la notizia che BoB Mansfield, vice-presidente dello sviluppo hardware di Apple, è stato rimosso dalla pagina dedicata ai dirigenti della società.

mansfield


La scelta, seppur fatta all’improvviso, in realtà era in programma da più di un anno. Per chi non lo sapesse, è grazie a Bob che abbiamo l’iMac all-in-one, il MacBook unibody, il display retina e tutta la serie di processori A che troviamo su iPhone e iPad.

“Bob non farà più parte del team dirigenziale di Apple, ma resterà ad Apple al lavoro su progetti speciali riferendo direttamente a Tim” ha affermato il portavoce della società Steve Dowling. L’uomo ha declinato di fornire ulteriori informazioni, e si è rifiutato di rilasciare commenti sulle ragioni dietro la retrocessione improvvisa di Mansfield. Non ha neppure chiarito se Apple abbia in mente o meno di nominare un nuovo SVP delle tecnologie.

Mansfield è stato in Apple per oltre 10 anni e, come accennato nell’introduzione, già dallo scorso anno sognava il pensionamento. E’ rimasto per oltre un anno per via del finimondo che scoppiò all’interno dell’azienda, in quanto Bob è sempre stato amato sia all’interno che al di fuori di Apple.

Via | CultOfMac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: