Il processore A7 con architettura a 64 bit massimizza le prestazioni

Il debutto del processore A7 con architettura a 64 bit presentato durante il Keynote di metà settembre è stato al centro di numerose elogi ma anche di critiche. Alcuni sviluppatori iOS, però, stanno segnalando enormi miglioramenti di prestazioni con l’utilizzo del nuovo chip.

iPhone-5s-promo-A7-chip-closeup-002

Phil Schiller, capo del Worldwide Product Marketing di Apple, riferendosi al chip A7 affermò che si trattava di un “64-bit desktop class architecture” con un “set di istruzioni moderne”. Schiller aveva anche osservato che il nuovo circuito conteneva oltre 1 miliardo di transistor in 102 millimetri di dimensioni.

La nuova architettura a 64-bit dell’A7 offre vantaggi immediati agli sviluppatori grazie al suo insieme moderno di istruzioni, conosciuto come ARMv8, che tra le altre funzioni accelera la cifratura AES. Apple oltre a gestire lo sviluppo del chip A7 si occupa anche degli strumenti di sviluppo all’interno di Xcode, che permette agli sviluppatori di sfruttare appieno il nuovo hardware per ricompilare le loro applicazioni.

Questo processo ha già migliorato il proprio software di Apple, dove la maggior parte delle App (Safari, Mail , Foto e mappe) è stata riprogettata per sfruttare al massimo i 64 bit. Il miglioramento osservato nelle prestazioni dal passaggio da 32 bit a 64 bit benchmark sullo stesso hardware è stato stupefacente. L’A7 non solo è più veloce del vecchio processore A6 senza richiedere i core aggiuntivi, ma la velocità del clock lo rende competitivo ai livelli dei concorrenti come ad esempio il Samsung Note 3, dotato di una Ram doppia rispetto al 5S.

A7.64bit.apps.100413.001

Non è solo più veloce, ma l’iPhone 5S è di gran lunga il più efficiente, consentendogli di battere il Note 3 nella durata della batteria durante la navigazione LTE.

Note3.iPhone.battery.100413

La maggioranza degli sviluppatori di App hanno già iniziato a sfruttare il nuovo A7, e quello che riferiscono, in base alle loro esperienze di lavoro, è che con il nuovo chip a 64-bit riescono ad ottenere prestazioni straordinarie portando l’iPhone in una “categoria superiore“. Apple ha sottolineato che iOS 7 su A7 condivide lo stesso ABI (Application Binary Interface), mentre ARMv8 diverge leggermente da ARM. I cambiamenti ABI che Apple ha svolto hanno portato a massimizzare l’A7 mirando alle architetture Mac e PC.

Via | Appleinsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: