iOS 7 è stato un successo durante i primi 7 giorni dal lancio, ma non come iOS 6

Apple ha ridisegnato completamente iOS 7 per portare una ventata di novità nei propri device. Il nuovo iOS però non ha subito la stessa rapida adozione durante la sua prima settimana di disponibilità, come il suo predecessore, iOS 6.

iOS-7-iPhone-5

Secondo il rapporto del noto network di mobile advertising, Millennial Media, le impressioni pubblicitarie provenienti da dispositivi con sistema operativo iOS 7 sono cresciute del 185 per cento al giorno nel corso dei primi sette giorni di disponibilità del sistema, rappresentando il 16% di tutto il traffico iOS a fine periodo.

Questi numeri, tuttavia, sono nettamente inferiori rispetto a quelli conteggiati dalla rete pubblicitaria per quanto riguarda iOS 6. L’ultima creazione di Scott Forstall ha generato il 35 per cento del traffico iOS a 7 giorni dal lancio, dopo essere cresciuto in media del 264 per cento ogni giorno.

millennial-ios7-20131019

Millennial ipotizza che il ritardo nella diffusione di iOS 7 potrebbe essere attribuito ai cambiamenti radicali apportati da Jony Ive. L’azienda ritiene che la drastica rivoluzione dell’interfaccia utente di iOS 7, assieme alle numerose recensioni contrastanti dei media, abbiano spinto alcuni utenti a rinunciare all’aggiornamento in un primo momento.

Comunque è importante sottolineare che i numeri raccolti da Millennial sono in contrasto con altre stime sul nuovo iOS relative allo stesso periodo di tempo. La società pubblicitaria Chitika infatti, ha dichiarato che le installazioni di iOS 7 avevano effettivamente superato quelle di iOS 6, salendo oltre quota 30 per cento del traffico appena 48 ore dopo il lancio.

Voi preferite lo stile del nuovo iOS 7 o quello del precedente iOS 6?

Via | AppleInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: